Jorginho cuore azzurro: rientra a Napoli e si prepara all’anno della verità

0
554

É stato una delle note liete del finale di stagione, ma quello che verrà per Jorginho sarà l’anno della definitiva consacrazione. Un po’ perché a 26 anni vive il momento migliore della sua carriera, un po’ perché, dopo due anni di buone prestazioni, é lecito aspettarsi dall’ex centrocampista del Verona un ulteriore salto di qualità. Il Napoli costruito da Sarri nell’ultimo biennio passa anche dai suoi piedi, interprete centrale di un centrocampo a tre che ha saputo garantire continuità anche nei ricambi per la prima volta nell’ultima stagione. Diawara, alle sue spalle, é uno che si porta nello zaino i gradi di predestinato, ma il regista italo-brasiliano può ancora far valere una solida dose di esperienza e caratteristiche diverse al servizio della squadra. Quando il ragazzino del 1997, gioiello del calciomercato di un anno fa, ha saputo prendersi la scena, Jorginho non ha abbassato la guardia, ha lavorato è diviso equamente il campo con lui, risultando utile in molte delle ultime uscite del campionato azzurro.

L’amore di Jorginho per Napoli e una stagione da vivere al massimo

Il legame con la città, però, va oltre. Poteva essere un pezzo pregiato di questo calciomercato Napoli e invece non ha voluto saperne. Non ci pensa nemmeno a lasciare l’azzurro, perché il progetto Napoli si basa anche su di lui, così come sui compagni di reparto. Jorginho non ha mai nascosto l’amore per la città e per i napoletani, si é integrato al meglio nel tessuto cittadino ed ha integrato anche tutta la sua famiglia. “Napoli é un po’ come il Brasile”, ha spesso ripetuto. E in fondo gli crediamo. Degli azzurri é stato il primo a rientrare in città e l’ha fatto subito sapere condividendo con i tifosi la splendida veduta goduta dal balcone di casa. Dopo un’estate di vacanze e cerimonie (ha sposato in Brasile la compagna), ora é pronto a tornare al lavoro duro, quello che aspetta lui e i compagni agli ordini di Sarri. C’è una stagione da onorare al meglio e una città da far felice. La stesa città che l’ha adottato insieme a tutta la famiglia.

 

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here