De Nicola: “Questo il lavoro del Napoli. C’è un aspetto fondamentale”

0
518

Se il Napoli nelle ultime stagioni è incorsa in pochi infortuni e quasi sempre in un’ottima forma, il plauso si deve essere dato allo staff medico guidato dal dottor Alfonso De Nicola. Proprio quest’ultimo oggi ha concesso un’intervista ai microfoni della trasmissione ‘Radio Goal’ in onda sulle frequenze di ‘Kiss Kiss Napoli’: “Si lavora con grande armonia e determinazione. Ogni anno è così, ma stavolta di più. I giocatori vogliono regalare qualcosa di grandi alla città, a loro stessi e a tutto il club. L’aspetto mentale è fondamentale, le motivazioni fanno superare dei piccoli fastidi. Due tre giocatori, di cui non voglio fare i nomi, hanno voluto allenarsi nonostante io avessi consigliato loro di fermarsi, di spingere un po’ meno. La risposta è stata ‘non se ne parla proprio’: raramente mi è capitato di lavorare con un gruppo così motivato”. Il Napoli, quindi, si sta preparando per farsi trovare pronto all’appuntamento con i preliminari Champions: “Sì, i ragazzi hanno avuto un periodo di stop relativamente breve, hanno ripreso in modo graduale. Le prossime due settimane saranno fondamentali per la preparazione. Ci attendiamo lavoro intenso, servirà mettere dentro tanto carburante”.

Napoli, parla il dottor De Nicola

De Nicola ha, poi, parlato di Mario Rui: “Mario l’ho trovato molto bene. È motivatissimo, magari leggermente in ritardo rispetto agli altri, ma recupererà presto, dobbiamo solo stare attenti a non caricare troppo. Non bisogna avere fretta, le cose vanno fatte gradualmente. Vedo un’unione che prima non vedevo, giocatori fuori dal campo, tifosi e anche operatori della comunicazione. Se si lavora tutti insieme, secondo me siamo invincibili”. La news Napoli principale è sempre la lotta Scudetto: “Ci proviamo ogni anno, poi capiamo sempre dove migliorare per riprovarci in modo più determinato. Questa società in 13 anni è cresciuta tanto, l’interesse è fare quanto di meglio si possa fare. È difficilissimo, però, perché le nostre concorrenti sono molto forti”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here