Callejon: “Felice per la convocazione in Nazionale. Il campionato è ancora lungo”

0
376

Callejon sta vivendo uno dei migliori momenti della propria carriera. Dopo uno strepitoso avvio di stagione con il Napoli, l’attaccante spagnolo ha infatti ricevuto la notizia della convocazione in Nazionale. Intervistato ai microfoni di ‘Radio Kiss Kiss Napoli’, l’ex Real Madrid ha parlato del suo momento di forma: “So che quella del calciatore è una carriera breve, gli anni trascorrono in fretta. Ogni giorno bisogna allenarsi al meglio. Non mi risparmio mai e do sempre il 100%. Se un giorno mi fa male qualcosa, stringo i denti perché mi piace allenarmi“. Il giocatore ha poi analizzato la prossima sfida di campionato, che vede gli azzurri impegnati contro il Cagliari: “È una partita difficile, dopo la Champions e prima della sosta. Faremo il nostro gioco avendo sempre la palla. Sarà importante portare i tre punti a casa. Giocare alla mezza è dura perché fa caldo e non siamo abituati, inoltre devi pranzare alle nove e mezza del mattino, alcuni mangiano anche la pasta. Anche a livello di gambe non si è brillanti come al solito“.

Napoli, Callejon carica i suoi

Il 30enne ha poi parlato della tanto attesa convocazione in nazionale e della corsa scudetto. Queste, secondo le news Napoli, le sue dichiarazioni: “È una bellissima notizia per me e per la mia famiglia. Devo continuare a lavorare così. Il campionato è appena cominciato, manca ancora tantissimo. È lungo e dobbiamo restare in alto lavorando tutti al 100%“. Un messaggio, infine, allo sfortunato Milik: “Dispiace perché Arek lavora tanto, ma è giovane ed avrà tempo per tornare ai suoi livelli. Gli facciamo un grosso in bocca al lupo. Ho provare a fare il centravanti, il falso nove, se serve sono pronto sempre. Se il mister vuole lo faccio, e posso fare anche il terzino sia a destra che a sinistra. Dovremo lavorare tutti un po’ in più“. Su Reina ha aggiunto: “È fondamentale per noi, è un leader fuori dal campo e un uomo di spogliatoio. Dà tanto ai più giovani e anche a noi veterani. Vorrei sempre Reina nella mia squadra“.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here