Var o non Var, ma a protestare sono solo la Juventus ed i juventini

0
569
Var © Getty Images

Video assistente arbitrale, video assistant referee. Per gli amici VAR, per i nemici semplicemente va rimosso dal regolamento, o comunque va regolamentato diversamente. Sono passate 7 giornate e il famigerato VAR è ancora sulla bocca di tutti, in particolar modo – e non è certo una sorpresa – sulla bocca di chi viene colpito dalla moviola in campo. In queste prime 7 giornate gli episodi più contestati sono quelli che riguardano la Juventus, e neanche questa è una gran sorpresa.

“Il Var è la morte del calcio”, caos juventino per un pareggio

Contro l’Atalanta un altro episodio dubbio, anzi due, uno dei quali ha clamorosamente scippato un gol alla Juve. Mandzukic la mette dentro ma 13 secondi prima c’era stata una gomitata di Lichtsteiner a Gomez, non vista dall’arbitro. VAR, fallo scoperto e gol annullato, e naturalmente apriti cielo. Inizia l’opinionista di Sky Massimo Mauro, continua Max Allegri: il VAR è la morte del calcio, le lunghe attese rovinano lo spettacolo, i continui stop alla partita sono un deterrente alle emozioni. Sarà, ma in primis sono un deterrente all’errore umano, un perfetto strumento per limitare la discrezionalità dell’arbitro. Da rivedere, da correggere e da perfezionare, certo, ma chi ha a cuore una regolarità sempre crescente delle partite non può non avallare il VAR. A meno che non ci sfugga qualcosa.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here