Sarri: “Non paragonatemi a Guardiola. Spero nell’impatto del San Paolo”

0
474
Sarri rinnovo
Maurizio Sarri © Getty Images

Vigilia di Champions League in casa Napoli. La squadra di Sarri si prepara ad affrontare il Manchester City nella sfida valida per la quarta giornata della fase a gironi. L’allenatore toscano ha presentato il match in conferenza stampa: “Non mi posso paragonare a Guardiola. È il migliore al mondo. Io ho delle idee ma non ho vinto nulla e non mi posso paragonare a lui. Mi piace la filosofia di condurre la partita e di andare subito alla riconquista della palla. Mi piacciono quei movimenti che fanno ai limiti del geniale e che ci hanno fatto anche nella gara d’andata. Guardiola ha cambiato il modo di vedere il calcio. Gli introiti televisivi del calcio inglese sono il quadruplo dei nostri. Quando ho visto le gare del City in campionato ho visto spesso partite finite al 30′. Si sta creando anche lì un divario tra grandi e piccole“.

Napoli, Sarri chiede ai suoi un diverso approccio alla partita

Il tecnico non vuole che i suoi commettano gli stessi errori dell’andata: “Hanno una capacità di impatto alla partita devastante. O chiediamo alla UEFA di partire dal 21′ o proviamo a partire in modo diverso rispetto all’andata. Mai visto una squadra uscire in quel modo dalle nostre pressioni. Dobbiamo portarli nell’acqua alta. Abbiamo bisogno di una gara straordinaria dal punto di vista difensivo. L’interpretazione delle due squadre sarà uguale“. Per quanto riguarda il turnover a centrocampo Sarri ha poi dichiarato: “Allan e Jorginho venivano da gare dispendiose e abbiamo optato per un vertice basso diverso. È stata una scelta contingente. La squadra non cambia fisionomia con 2/3 cambi. In questa partita dobbiamo fare risultato e le scelte potrebbero essere diverse. Se parlassi a voi come parlo alla squadra sarebbe un beep continuo (ride ndr)“. Secondo le news Napoli, l’allenatore ex Empoli ha infine chiamato a raccolta tutti i tifosi azzurri: “Non so se sarà una sfida decisiva. Sarà sicuramente decisiva quella contro lo Shakhtar. In questo momento i sei punti di differenza tra City e Napoli ci sono. Non la considero imbattibile ma penso sia la migliore d’Europa col miglior allenatore. Spero nell’impatto del San Paolo. In questo momento la mia squadra vuole continuare in Champions. Mi piacerebbe che fosse decisivo un calciatore che non ha mai segnato“.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here