Mertens cercato dall’Atletico e non solo, occhio alla clausola rescissoria

0
251
genoa-napoli
Dries Mertens © Getty

Dries Mertens ha ammesso che gli ultimi 12 mesi sono stati i migliori in assoluto della sua carriera. E non poteva essere altrimenti. Il numero 14 del Napoli ha conosciuto una svolta inaspettata con lo spostamento dal ruolo di esterno offensivo a quello di centravanti, ed è stato in grado di calarsi subito nei suoi nuovi panni di bomber implacabile capace di fare gol in tutti i modi e di trascinare la squadra azzurra. Come è logico che sia, Mertens ha suscitato l’attenzione di alcune squadre di primissimo livello, tutte straniere. Già in passato era stato accostato al Manchester United, che starebbe proseguendo nelle sue attività di monitoraggio, assieme anche a Barcellona e Bayern Monaco.

 Ma la compagine che più di tutte sembra aver manifestato un certo interessamento è l’Atletico Madrid di Diego Pablo Simeone, al quale servirebbe un ulteriore elemento in grado di fornire estro, considerando anche l’incertezza che vige sul rapporto con diversi suoi attaccanti, su tutti Griezmann. I Colchoneros potrebbero andare incontro a diversi cambiamenti in estate, tali da costringerli a ricostruire quasi da zero il reparto offensivo. E per fare ciò si starebbe guardando con grande attenzione in casa Napoli.

Mertens, il Napoli non lo cede

Di tutto questo parla il quotidiano sportivo spagnolo ‘AS’, per il quale i madrileni vorrebbero offrire al Napoli circa 30 milioni di euro per Mertens, che negli scorsi mesi aveva rinnovato l’accordo in essere con la società di Aurelio De Laurentiis estendendo il proprio contratto fino al 30 giungo 2020. E la società di stanza a Castel Volturno non ha la minima intenzione di privarsi di quello che nel corso dell’ultimo anno è diventato il suo trascinatore. Il tutto nonostante una clausola rescissoria che con 22 milioni di euroconsentirebbe a qualsiasi società estera disposta a sborsare tale cifra a poter arrivare al giocatore.

Del resto anche la volontà di Mertens è quella di restare a Napoli, città che ha fatto sua ed in merito alla quale molte altre volte, anche di recente, ha affermato di trovarsi a meraviglia. Lo stesso Mertens poi affermò a maggio, dopo l’avvenuta firma, di aver desiderato la permanenza in Campania perché desideroso di vincere qualcosa di importante in azzurro. Il Napoli intanto deve valutare il da farsi con Milik e non solo; il club azzurro pensa anche a come agire per tamponare l’assenza prolungata di Faouzi Ghoulam.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here