Insigne: “Potevo fare di più. A San Siro dovrà cambiare l’atteggiamento”

0
374
Lorenzo Insigne © Getty Images

L’Italia esce sconfitta dalla ‘Friends Arena’ di Stoccolma. Gli azzurri sono ora chiamati a ribaltare l’1-0 in favore della Svezia nella sfida di San Siro. Intervistato ai microfoni di ‘Rai Sport’, al termine del match l’attaccante del Napoli Lorenzo Insigne ha commentato la sconfitta: “Stasera al di là del loro gol, la squadra ha fatto tanto. Ora è finito il primo tempo e il secondo sarà a San Siro. Dovrà cambiare l’atteggiamento di tutti e restare concentrati per andare in Russia“.

Napoli, Insigne carica i suoi

Secondo le news Napoli, il 26enne si è scusato per la prova offerta in un ruolo comunque non suo: “Il mister sa che giocatore sono. In qualunque momento proverò a dare tutto, oggi non ci siamo riusciti. L’importante è restare a disposizione del mister. Mi è stato chiesto se volevo sostituire Verratti e gli ho detto di sì: quando si gioca con la maglia della Nazionale bisogna dare il 100% e anche di più. Potevo fare di più, mi dispiace“. L’attaccante azzurro ha infine caricato i suoi in vista del ritorno: “Le scelte spettano all’allenatore: chiunque scenderà in campo dovrà dare il 200%. Non ci può essere un Mondiale senza l’Italia. Nello spogliatoio ci siamo detti di restare sereni e ora dobbiamo solo lavorare fino a lunedì. Ora c’è sia rabbia che fiducia, rabbia perché abbiamo preso gol e fiducia: conosciamo le nostre possibilità. Non mi va di farlo, dobbiamo fare solo una grande gara lunedì e ribaltare il risultato“.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here