Koulibaly: “All’inizio ero in difficoltà con gli schemi di Sarri. Vogliamo fare la storia”

0
499
Kalidou Koulibaly © Getty Images

Oggi pomeriggio ai microfoni di ‘Il Mattino’ ha parlato il centrale azzurro Kalidou Koulibaly, che ha manifestato ancora una volta la fame di vittoria di tutto il gruppo partenopeo: “Per lo Scudetto ci sono anche Juventus, Inter, Milan e Roma. È un lungo cammino e bisogna fare un passo alla volta. Se vogliamo finire davanti alle altre squadre dobbiamo giocare bene e vincere. Gli anni scorsi eravamo davanti ma non riuscivamo a resistere, quest’anno siamo più consapevoli. A Napoli lo Scudetto lo aspettano da molti anni ma dobbiamo seguire la nostra strada.”

Napoli, Koulibaly tra Scudetto e crescita

Koulibaly ha quindi continuato premendo proprio sulla questione scudetto: “Siamo rimasti per fare la storia del Napoli. Siamo consapevoli di poter vincere e dobbiamo vincere qualcosa. La sconfitta contro lo Shakhtar ci è costata il passaggio del girone ma ora dobbiamo puntare all’Europa League e giocarla al 100% sapendo che possiamo vincere. Ieri abbiamo visto che anche chi gioca meno può aiutarci.” C’è quindi bisogno di tutti per arrivare all’obiettivo comune più importante: il tanto agognato Scudetto. Il centroale del Napoli ha inoltre parlato della sua crescita con Sarri: “I miei compagni e lo staff mi aiutano moltissimo. È importante avere un calciatore esperto come Albiol al mio fianco. Lui mi aiuta tantissimo così come Maksimovic e Chiriches. Mi sento in famiglia e quando sei in famiglia è ancora più facile. Gli schemi di Sarri sono difficili. Dobbiamo stare attenti più ai movimenti della palla e io all’inizio ci ho messo molto tempo. All’inizio non giocavo con mister Sarri e aveva ragione perchè avevo difficoltà proprio ad imparare questi movimenti. Anche quando guardo le gare di altre squadre le guardo come se fosse la nostra linea difensiva. Oggi sono un altro giocatore”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here