FOCUS AZZURRO – Il Napoli brilla ma senza fuochi d’artificio

0
366
Napoli
Napoli © Getty Images

Capitan Hamsik segna una splendida rete in trasferta contro il Crotone e regala al Napoli il titolo di campione d’inverno. Contro i rossoblu di Zenga, il Napoli non ha giocato una buona partita, preferendo fare lo stretto necessario per vincere la gara e tenere lontana la Juvenuts in classifica. Decisamente buona la partita della difesa. Reina è stato uno dei migliori in campo: ha salvato il Napoli in almeno due occasioni con interventi prodigiosi degni di un campione. Come spesso succede, positiva anche la gara del comparto difensivo centrale, dove Albiol e Koulibaly hanno arginato discretamente le folate dei calabresi. Sufficiente la prova degli esterni difensivi, con Maggio che, a dispetto della sua età, è stato il padrone incontrastato della fascia d’appartenenza. Sufficiente la partita di Hysaj, più utile nel contenimento che nello spingere l’azione offensiva.

L’altra faccia del Napoli: cinico e concreto

Ottima la prestazione della mediana azzurra. Allan è il nuovo supereroe napoletano: combatte contro tutto e tutti menandole di brutto, non disdegnando anche di vestirsi da uomo assist per i compagni dell’attacco. Hamsik è ritornato a splendere, il capitano segna il suo 117° gol in maglia azzurra e mette in continua apprensione la retroguardia calabrese. Jorginho ha svolto il suo ruolo senza mai elevarsi più di tanto. Benino poi l’attacco con Insigne che non è sembrato molto ispirato ma che comunque ha disegnato alcune parabole maligne che hanno messo in difficoltà il portiere Cordaz. Continua purtroppo il momento in chiaroscuro di Mertens che partecipa di più al gioco offensivo ma latita ormai da troppo tempo dal tabellino dei marcatori. Il belga deve ritrovare assolutamente la condizione fisica e psicologica per il nuovo anno. Il Napoli visto a Crotone non ha brillato, ha mostrato però la sua faccia cinica e concreta per raggiungere il risultato. Una trasformazione che potrebbe essere determinante per il prosieguo della stagione. Si spera che il titolo di campioni d’inverno non sia solo una conquista superflua ma un primo passo concreto in direzione del tanto sospirato scudetto.

Di Ferdinando Guma

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here