Pecchia: “Al Napoli toglierei Koulibaly. Ritroverò amici con cui ho vissuto anni importanti”

0
299
Fabio Pecchia © Getty Images

Smaltita la delusione di Coppa Italia, il Napoli è tornato al lavoro in vista dell’ultima sfida di campionato prima della sosta invernale. Il club azzurro riceverà il Verona dell’ex Pecchia. Intervistato ai microfoni del ‘Corriere dello Sport’, l’allenatore gialloblu ha parlato del suo ritorno al ‘San Paolo’: “Torno al San Paolo per la prima volta da avversario, ma c’è molta differenza tra la professione che uno svolge e i rapporti umani. Facendo prima il calciatore e poi l’allenatore ho imparato a essere freddo e distaccato, a tenere separate le cose. Mi farà piacere rivedere persone con le quali ho condiviso anni importanti, ma prima di tutto ora c’è il mio Hellas. E pensare che, dopo la partita d’andata a Verona, uscirono notizie secondo le quali avrei esultato ai gol del Napoli. C’è gente che proprio non mi conosce”.

Napoli, le parole di Pecchia

Il tecnico ha poi analizzato la sfida: “Sarà altro incontro difficilissimo contro un avversario con valori superiori ai nostri. Dovremo giocarlo con la stessa voglia e la stessa determinazione mostrate contro la Juventus, nella speranza di non commettere errori e ottenere un risultato diverso. Ho fiducia nella mia squadra e non partiamo battuti. Affrontare le grandi è sempre difficile. L’eliminazione dalla Coppa Italia inciderà poco sul Napoli. Al Napoli toglierei Koulibaly“. Pecchia ha infine ricordato gli anni trascorsi a Napoli: “Da tecnico la finale di Supercoppa italiana a Doha contro la Juventus. Da giocatore… un successo mancato: quello nella finale di Coppa Italia contro il Vicenza. Che amarezza. Per quel che riguarda l’esperienza a Napoli c’è poco da rammaricarsi perché abbiamo fatto il massimo: siamo arrivati a un pelo dalla finale di Europa League e abbiamo vinto due titoli stravolgendo il calcio di Mazzarri“.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here