Hysaj: “Resterei qui a vita. Sarri è il più importante del progetto”

0
381
Elseid Hysaj © Getty Images

Tra i principali talenti esaltati dal gioco di Maurizio Sarri c’è sicuramente Elseid Hysaj, terzino albanese ex Empoli, che a Napoli pare aver trovato la sua reale dimensione. Una crescita impressionante quella del classe 1994 alla corte di Sarri, come testimoniato anche da quanto detto ai microfoni de “Il Roma”, nella lunga intervista di oggi: Sarri è il più importante del progetto, ci ha dato lui la consapevolezza di essere forti. Si vede da fuori che giochiamo bene grazie alle sue qualità di maestro di calcio. Ci ha fatto migliorare in difesa e in attacco”. Il sogno resta lo scudetto come ha svelato l’albanese: “È troppo presto per parlarne. Mancano tante partite. È giusto pensarla alla giornata. Può cambiare il mondo, ma il sogno deve rimanere. La forza del gruppo è prima di tutto il lavoro. I miei compagni che stanno qua sono tutti umili e tutti insieme di diamo una grande forza”. Il Napoli lotta inoltre anche sul fronte Europa League, ma Hysaj appare tranquillo: “Non penso. È una competizione affascinante. La giocheremo ad alti livelli per cercare di arrivare fino in fondo. La possiamo anche vincere”. 

Napoli, parla Hysaj

Hysaj ha quindi proseguito sul futuro: “Bisogna continuare così: tutti noi abbiamo sbagliato qualcosa due anni fa e un anno fa. Se sei forte, non hai delle pause. Ora abbiamo la mentalità giusta per lottare in ogni gara come se fosse una finale”. Sulla prossima sfida contro l’Atalanta: “L’Atalanta è una squadra fastidiosa nel modo di giocare. Bisogna capire gli errori e limarli. Si deve andare la per vincere. È importante per i tifosi. Bisogna cambiare il vento contro i nerazzurri”.
Infine, Hysaj ha svelato la voglia di vestire ancora per tanti anni la maglia azzurra“Resterei a vita qui. Me lo sono immaginato così e così è. Si sta benissimo e una grande città. I tifosi sono i numeri uno. Ti conoscono da due chilometri di distanza. Amano il calcio e i giocatori, ci proteggono. È una bella sensazione”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here