Di Vaio: “Su Callejon non era rigore”

0
460
Callejon
Callejon © Getty Images
Callejon
Callejon © Getty Images

Diverse polemiche ci sono state dopo Napoli-Bologna. Discussioni accese hanno riguardato il fallo di Masina su Callejon e il presunto tocco di braccio di Koulibaly tra i tifosi rossoblù, Donadoni e non solo. Su internet sono state numerose le critiche alla direzione di gara di Mazzoleni per il rigore assegnato al Napoli e per quello non concesso al Bologna. Intervenuto sulla questione ai microfoni di ‘RMC Sport’, il club manager della società romagnola, Marco Di Vaio, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni: “Diciamo che ieri siamo partiti troppo forte (ride ndr). No, non era rigore perché l’arbitro deve rendersi conto che in una situazione del genere l’intervento di Masina non può essere punito col rigore. Gli arbitri dovrebbero fidarsi di più delle immagini ed andarle a rivedere prima di decidere. Dopo un buon inizio dell’utilizzo della nuova tecnologia, ora vedo gli arbitri affannati con il VAR per non perdere troppo tempo. Poi l’errore può accadere ci sarà sempre”.

Di Vaio parla del no di Verdi al Napoli e della corsa Scudetto

Di Vaio si è poi soffermato sulla decisione di Verdi di dire no al Napoli e restare al Bologna e sulla serrata lotta Scudetto: “Siamo in linea con quello che vogliamo fare in campionato. Obiettivo è migliorare la classifica tra il decimo e l’undicesimo posto. Il fatto che Simone Verdi abbia deciso di restare con noi ci incoraggia ancora di più per centrare il nostro scopo. La sua decisione è stata un bello spot per tutto l’ambiante Bologna. Napoli e Juve sono sullo stesso livello. Non vedo una favorita, ma credo che lo scontro diretto potrà decretare il vincitore di questo campionato”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here