Cassano su Sarri: “Fa due ore di tattica al giorno, è dura per i calciatori”

0
408
Sarri rinnovo
Maurizio Sarri © Getty Images

Antonio Cassano, attualmente svincolato e pronto per una nuova avventura in campo, è intervenuto durante il programma televisivo “Tiki Taka”: “Ho pianto due volte negli ultimi sei mesi, per l’addio di Totti e per la vittoria di ieri di Federer. Ieri ho visto il match dello svizzero ed ho sudato come neanche quando giocavo, sono tifosissimo e mi sono emozionato tanto.  Aspetto una proposta seria da un allenatore che si fidi al 100% di me e che si prenda il rischio di vivere questa sfida insieme a me, non in Cina o in Brasile perché voglio rimanere vicino alla mia famiglia. Il VAR è una pagliacciata: lo toglierei perché non c’è modo di esultare. Pazienza se sbagliano, l’importante è che sia in buona fede”.

Napoli, la preferenza di Cassano

Il talento di Bari Vecchia, poi, ha aggiunto alcune dichiarazioni su Napoli e su Maurizio Sarri: “Ho un gran rapporto con Lorenzo Insigne, anche l’anno scorso ci credeva. Se la stanno giocando alla grande con la Juve ma la vedo dura, tutti dicono che i bianconeri giocano male ma sono lì. La Juve non fa fatica a vincere le partite, mentre il Napoli deve sempre essere al 100% per vincere: appena avranno un calo faranno fatica. Possono prendere anche Politano o chi vuoi: Sarri fa giocare sempre i soliti. A me piacciono gli allenatori come Allegri che lasciano spazio all’inventiva, quello di Sarri è un gioco dove tutti sanno cosa devono fare. Avere un allenatore che ti fa fare tre ore di tattica al giorno è dura”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here