Ghoulam: “Ho compagni straordinari, a Napoli si è creata una famiglia”

0
172
Ghoulam © Getty Images

Faouzi Ghoulam, terzino del Napoli, ha rilasciato una lunga intervista ai microfoni de “Le Buteur” parlando anche del nuovo infortunio che lo terrà fuori ancora un mese: “Siamo credenti, dobbiamo accettarlo. Andiamo avanti, dobbiamo avere pazienza e soprattutto lavorare per tornare il prima possibile. L’affetto dei miei compagni non mi sorprende. A Napoli si è creata una famiglia. Come ho detto, sono tranquillo perché al mio fianco ho compagni straordinari. Mi danno la forza di tornare il prima possibile”. Poi l’algerino, che dovrà tornare tra circa un mese a disposizione di Sarri, ha ribadito la delusione per l’eliminazione in Champions: “Un fallimento! Avevamo i mezzi per andare avanti. E poi un club come il Napoli non può permettersi di non raggiungere un simile risultato, ma penso che siamo stati così concentrati sulla corsa scudetto che siamo finiti per avere meno aggressività in Champions. Ma adesso siamo qui, siamo concentrati sul nostro obiettivo e speriamo di vincere la Serie A”.

Napoli, Ghoulam esalta Ounas

Nel corso dell’intervista il terzino algerino del Napoli, poi, ha svelato anche l’obiettivo primario dei partenopei: “Questa è una parola che non pronunciamo a Napoli perché sono superstiziosi. Io sono un credente, non mi preoccupo, ma evito di pronunciare questa parola nelle mie dichiarazioni per rispetto dei miei tifosi. A Napoli dicono: ‘Spero che lo vinciamo quest’anno’, ma non pronunciano mai la parola”. Infine, Ghoulam ha esaltato le qualità del suo connazionale Ounas, poco utilizzato finora da Sarri: “Ero un po’ dispiaciuto con lui all’inizio perchè non mi ha chiamato prima di venire a Napoli, ma sapevo che sarebbe arrivato. Se vince a Napoli diventerà presto uno dei migliori in Italia e in Europa. Gli abbiamo consigliato come gestire la sua carriera, tutti sanno che ha potenzialità. Cerco di aiutarlo come posso. Con Kalidou e Mertens cerchiamo di farlo inserire perché ha un grande futuro davanti”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here