⚡ I più veloci del Napoli: dietro Osimhen c’è un calciatore impensabile

Chi sono i giocatori più veloci del Napoli: Osimhen al primo posto, dietro di lui una sorpresa per tutti i tifosi

Il momento d’oro del Napoli continua.

Gli azzurri vincono ancora, e soprattutto danno spettacolo. Sassuolo demolito con 4-0 senza diritto di replica.

Napoli
Napoli (ANSA)

Victor Osimhen, rientrato dall’infortunio solo poche settimane fa, è andato a segno con una tripletta. Da quando è tornato, ha siglato sei reti in tre partite e venti minuti.

Numeri incredibili di un attaccante che sta mettendo a tacere tanti scettici. L’ex Lille è il perfetto finalizzatore di una squadra che ha accelerazioni incredibili e una facilità a verticalizzare il gioco che mette davvero in difficoltà chiunque.

Su Osimhen le parole si sprecano. Non solo reti: il nigeriano è straordinario per la cattiveria agonistica, per come si sbatte per la squadra e per la capacità di legare il gioco con i compagni di squadra. Che lo hanno come punto di riferimento: lo cercano e lo trovano.

Napoli, i giocatori più veloci: c’è una sorpresa, tifosi spiazzati

Il momento super di questo Napoli è dovuto ad una serie di fattori. Sembra evidente che mentalmente questa squadra è una corazzata: l’addio dei veterani e l’arrivo di gente più giovane abbia portato una ventata d’aria fresca, un approccio più “leggero” alle partite che sta dando benefici a tutto l’ambiente.

Perché sì, il Napoli sembra davvero avere le ali ai piedi.

Un altro fattore che incide è la condizione fisica e atletica della squadra. Come riportato da Paolo Bargiggia su Twitter, i dati sulla velocità raggiunta dai giocatori azzurri sono incredibili.

Il più veloce è, manco a dirlo, Osimhen con 37 km/h.

Al secondo posto, un po’ a sorpresa, c’è invece Kim Min-jae, l’altra rivelazione di questa prima parte di stagione del Napoli: 35 km/h.

Lozano uguale al sudcoreano, Kvaratskhelia e Lobotka invece 34 km/h.

I dati sono stati raccolti con il GPS durante l’allenamento. “Giuntoli ha costruito un Dream Team“, ha scritto il giornalista in chiusura del suo tweet. Difficile dargli torto in questo momento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.