Calciomercato Napoli, porte girevoli: Giuntoli irrompe sul vice Meret

Cristiano Giuntoli, ds del Napoli, irrompe su quello che sarebbe il vice Meret: continuano le porte girevoli in Serie A

La Lazio ha deciso di puntare su Maximiano del Granada, la Fiorentina ha affidato i pali a Gollini. E il Napoli? La situazione portieri è ancora tutta da risolvere. Il passaggio di Nikita Contini in prestito alla Sampdoria, però, potrebbe sbloccare la situazione. Meret ha il contratto in scadenza nel 2023 e non ha ancora rinnovato, vuole capire con chi dovrà giocarsi il posto.

Provedel vice Meret
Meret (LaPresse)

Il suo auspicio è quello di non ripetere il dualismo con un portiere forte come lo era Ospina, ma essere il titolare indiscusso. Sono tanti i nomi al vaglio di Cristiano Giuntoli: si è parlato di Keylor Navas, di Kepa Arrizabalaga, ma nelle ultime ore è forte la candidatura di Neto. L’ex Fiorentina viene da esperienze come secondo portiere alla Juventus e al Barcellona e al Napoli si giocherebbe il posto da titolare. Poi c’è Ivan Provedel, che cambierebbe del tutto le carte in tavolo.

Provedel vice Meret
Provedel (LaPresse)

Napoli, Provedel come vice Meret

Secondo quanto riferito da Repubblica, Provedel è irritato dallo stallo della trattativa con la Lazio. E sul portiere dello Spezia si è fiondato forte il Napoli come vice Meret. Un colpo che cambierebbe del tutto le carte in tavola, perché si darebbe piena fiducia a Meret come primo, che rinnoverebbe fino al 2027 a circa 1,2 milioni di euro l’anno. Molto dipenderà anche dai desideri di Luciano Spalletti, che preferisce un portiere con più personalità e bravo coi piedi.

D’altra parte, il Napoli così facendo perderebbe l’investimento fatto con Meret fatto anni fa, di circa 25 milioni di euro. Una bella gatta da pelare, considerando che i partenopei hanno perso diversi leader tecnici e carismatici in questa sessione di mercato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.