“A Napoli si mette sempre tutto in discussione”, l’accusa dell’ex portiere

Il pensiero su quanto sta succedendo in casa Napoli per la questione Meret e il nuovo acquisto. L’ex portiere bacchetta un po’ il Club per il modus operandi.  

A distanza di due settimane dall’inizio del campionato, il Napoli non ha ancora completato la rosa. Fra i primi obiettivi da completare al più presto c’è l’acquisto di un nuovo portiere per sostituire Ospina, andato via a parametro zero. Tanti nomi sono stati fatti ma quello che sembra più vicino è Kepa del Chelsea. Un’operazione ben impostata che potrebbe essere finalizzata nei prossimi giorni.

napoli
Il Napoli (LaPresse)

In tutto ciò è curioso sapere qual è la reazione di Alex Meret a tutte queste indiscrezioni. Con l’addio di Ospina, l’ex Udinese pensava di poter essere finalmente il portiere titolare del Napoli, ma evidentemente non sarà così. Se Giuntoli, su indicazione di Luciano Spalletti, è alla ricerca di un nuovo portiere, evidentemente non c’è grande fiducia nei confronti dell’italiano, soprattutto se il portiere che arriva è Kepa, il più pagato della storia e profilo di altissimo livello, nonostante le ultime annate tutt’altro che felici. Insomma, non sarà sicuramente facile per lui, ed è di questo avviso un ex portiere che stuzzica un po’ anche il modus operandi del club.

Napoli, Meret e Kepa, il parere dell’ex portiere

Con tutti questi nomi accostati al Napoli non è facile lavorare“, ha detto Stefano Sorrentino ai microfoni di Radio Goal. L’ex portiere difende Meret e dice che “è un portiere affidabile, le amichevoli lasciano il tempo che trovano“. Il riferimento dell’ex Chievo Verona e Palermo è alle prestazioni di Meret in queste prime uscite pre-stagionali, le quali hanno lasciato un po’ a desiderare. Ma per lui contano davvero poco, soprattutto se ci sono queste continue voci.

A Napoli si mette sempre in discussione tutto, ma non si può piacere a tutti“, ha detto Sorrentino quando gli è stato chiesto un parere su Kepa, il probabile futuro portiere del club azzurro. Ha poi continuato: “Fa sorridere pensare che si mette in discussione uno che viene dal Chelsea, se giochi a quei livelli non è per caso“, conclude l’ex portiere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.