Napoli, affare a rischio: forte inserimento dalla Francia

Calciomercato Napoli: inserimento dalla Francia per l’obiettivo degli azzurri. Giuntoli non chiude e rischia di perderlo. 

Il mercato del Napoli finora non ha convinto, soprattutto in rapporto alle tante e importanti uscite come Insigne, Mertens, Koulibaly e Ospina. Il recente acquisto di Kim Min-jae ha tranquillizzato un po’ la piazza per l’eredità di KK, ma servono ancora diversi innesti, in particolar modo nel reparto offensivo. In queste ore Giuntoli ha avviato i contatti con il Sassuolo per Giacomo Raspadori, a quanto pare scelto come sostituto di Mertens. Intanto però rischia di saltare un affare che sembrava ben impostato…

Giuntoli
Cristiano Giuntoli (ANSA)

Nelle scorse settimane il Napoli aveva impostato con l’Hellas Verona la trattativa per l’acquisto di Giovanni Simeone, l’attaccante che avrebbe dovuto prendere proprio il posto di Mertens per questa sua abilità di coprire più posizione in zona offensiva. Potrebbe fare il vice Osimhen, così come agire dietro la punta o da esterno. Insomma, un giocatore molto simile a Raspadori, quindi non è da escludere che le attenzioni per il giocatore del Sassuolo abbiano cambiato i piani. Intanto c’è un forte inserimento che rischia di far saltare definitivamente l’affare.

Napoli, Giuntoli perde tempo: può saltare l’affare

Secondo quanto riportato da L’Arena, il Nizza avrebbe messo nel mirino Simeone. Il giocatore, che sicuramente lascerà il Verona, potrebbe quindi approdare in Francia per continuare la sua carriera. Oltre al Napoli, finora in Italia si sono fatte avanti altre due squadre, Monza e Salernitana, entrambe convinte di poter offrire i 20 milioni chiesti dall’Hellas.

Giovanni però non è convinto di queste due opzioni così ha deciso di aspettare. Se dovesse arrivare Raspadori, il Napoli lo mollerà quasi sicuramente; a quel punto potrebbero spalancarsi le porte del Nizza. Una cosa è certa: l’Hellas vuole 20 milioni di euro per cederlo, al di sotto di quella cifra non sarà ceduto. Vedremo quello che succederà nei prossimi giorni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.