Napoli gelato, doccia fredda in arrivo per De Laurentiis: comunicato ufficiale

Napoli, i guai non finiscono mai. Il comunicato ufficiale lascia il presidente De Laurentiis senza parole: doccia fredda in arrivo.

Aurelio De Laurentiis, presidente della SSC Napoli, è finito spesso nel mirino della critica per le sue dichiarazioni, considerate da più sopra le righe ed a tratti anche abbastanza spigolose. Il numero uno del club azzurro, negli ultimi giorni, ha scatenato la polemica a causa delle sue dichiarazioni a proposito dei calciatori africani.

Napoli, il presidente De Laurentiis
De Laurentiis (LaPresse)

Il presidente del club partenopeo, durante una intervista rilasciata a ‘Wall Street Italia’ ha posto il veto sui futuri acquisti di calciatori proveniente dall’Africa. Il motivo? Il presidente sarebbe infastidito dalle date in cui si disputa la Coppa d’Africa.

De Laurentiis e l'avvocato Grassani
De Laurentiis e Grassani (LaPresse)

Napoli, De Laurentiis nella bufera: la CAF chiede l’apertura di un’indagine

“I calciatori africani? Non ne prendo più, a meno che non dichiarino di rinunciare alla Coppa d’Africa. Noi paghiamo gli stipendi per mandarli in giro a giocare per gli altri“: queste le dichiarazioni che hanno scatenato il caos. Le sue parole non sono state ben accettate dalla comunità africana e dai calciatori africani che hanno prontamente condannato e risposto all’intervento di Aurelio De Laurentiis.

Intanto, è arrivato anche il comunicato della CAF. La Federazione, tramite il proprio sito, ha condannato come “‘inaccettabili” i commenti del patron del Napoli. Di seguito uno stralcio della nota: “La CAF è sconvolta dalle affermazioni irresponsabili e inaccettabili del presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis, sui giocatori africani e la Coppa d’Africa. Dichiarando pubblicamente che i giocatori che firmano per il Napoli devono firmare una rinuncia che denuncia la partecipazione alla Coppa d’Africa come condizione per l’impiego, i commenti di De Laurentiis potrebbero rientrare nell’articolo 14 del Regolamento Disciplinare UEFA. La CAF sollecita quindi la UEFA ad avviare un’indagine disciplinare nei suoi confronti”.

E poi la nota si conclude: “Dobbiamo presumere che il Presidente del Napoli includerà condizioni restrittive simili per i giocatori del Sud America, dell’Asia e di altre Confederazioni vietando loro di giocare nelle loro competizioni continentali che sono importanti per lo sviluppo e la crescita del calcio a livello globale? La Coppa d’Africa è la competizione di punta del continente africano e una delle principali competizioni calcistiche mondiali”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.