Napoli, visite mediche in corso: è il quinto colpo di De Laurentiis

Calciomercato Napoli: adesso non ci sono più dubbi, il giocatore è a Villa Stuart per le visite mediche. Sarà azzurro!

“Finalmente”, è la prima cosa che hanno pensato i tifosi del Napoli dopo la notizia di ieri. Dopo una lunga trattativa, gli azzurri hanno chiuso l’affare con l’Hellas Verona per l’acquisto di Giovanni Simeone: l’attaccante sarà presto a disposizione di Luciano Spalletti (difficile vederlo fra i convocati per lunedì).

De Laurentiis
Aurelio De Laurentiis (LaPresse)

L’attaccante stamattina verso le 11:00 si è presentato alla solita Villa Stuart, quartier generale per le visite mediche dei calciatori del Napoli. Il giocatore si sottoporrà come sempre al solito iter burocratico: le visite e l’idoneità, dopodiché la firma sul contratto. L’argentino è il quinto colpo di questo mercato per De Laurentiis dopo Kvaratskhelia, Olivera, Ostigard, Kim Min-jae e Sirigu. E molto presto potrebbe unirsi a questa lista anche Giacomo Raspadori del Sassuolo.

Simeone al Napoli: ora può farsi perdonare

Simeone è stato fortemente voluto da Spalletti. L’allenatore sta lavorando su qualche variazione tattica del suo Napoli dopo gli addii di Insigne e Mertens. Il Cholito, figlio di Diego, l’allenatore dell’Atletico Madrid, è perfetto per le idee dell’allenatore toscano perché può occupare più posizioni del campo sul fronte offensivo. Oltre al ruolo di vice Osimhen, in caso di necessità, può fare anche l’esterno a sinistra, a destra o il trequartista centrale. Lo stesso discorso si può applicare anche al 4-3-3, il modulo alternativo.

Un acquisto importante non solo in termini economici: De Laurentiis pagherà subito poco meno di 3 milioni per il prestito, poi l’obbligo di riscatto di 12,5 milioni al verificarsi di alcune condizioni (qualificazione in Champions o raggiungimento di una certa quota di presenze o gol). L’argentino conosce bene la Serie A, in questi anni ha accumulato un po’ di esperienza e adesso è pronto per il grande salto in una big.

Simone tra l’altro ha l’opportunità di farsi perdonare dai tifosi del Napoli: era il 29 aprile del 2018 quando, da giocatore della Fiorentina, rifilò tre gol agli azzurri regalando alla Juventus lo Scudetto. La famosa partita dell’albergo che i sostenitori partenopei non possono dimenticare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.