Koulibaly, il retroscena spiazza i tifosi: “Voglio farlo adesso”

Retroscena Koulibaly, il difensore lo ha detto al suo procuratore poco prima della chiusura della trattativa con il Chelsea. 

Sono ore molto delicate per il Napoli e i suoi tifosi. Ad un anno dalla scadenza, Koulibaly ha deciso di andar via. L’offerta del Chelsea, per il club azzurro e per lui, era irrinunciabile: 40 milioni per il cartellino, 10 milioni di stipendio per cinque anni. Decisiva la volontà del difensore che, nonostante un’ottima offerta di rinnovo di De Laurentiis sul piatto, ha scelto di provare una nuova, affascinante e ricca esperienza.

Koulibaly
Koulibaly (LaPresse)

Il difensore è partito per Londra nella serata di ieri, oggi sosterrà le visite mediche e firmerà un contratto stellare. Il Napoli ha provato a trattenerlo con un’importante offerta di rinnovo a 6 milioni, ma a quanto pare aveva scelto di cambiare aria. In azzurro è stato un Re, e lui resterà per sempre legato a questa città. Ma poi subentrano anche altri fattori, come l’ambizione di poter vincere qualcosa di importante e l’opportunità di guadagnare davvero tanti soldi a oltre 30 anni. L’ultimo grande contratto della carriera, con in più la possibilità di poter ottenere successi di un certo livello in Inghilterra, il campionato più prestigioso al modo, e in Europa.

Calciomercato Napoli, Koulibaly al Chelsea: il retroscena

Il Mattino ha riportato un interessante retroscena sulla questione Koulibaly. L’offerta del Napoli era ottima sotto tutti i punti di vista ma è stato lui a decidere di non rinnovare e di accettare la proposta del Chelsea. “Voglio andare via adesso, non voglio più rimandare, è il momento giusto“, avrebbe detto il difensore al suo procuratore, Fali Ramadani, poco prima della chiusura della trattativa con i Blues. Quella di KK non è quindi (solo) una scelta di soldi, ma anche e soprattutto di ambizione. Con il Napoli si è tolto tante soddisfazioni, ma con il Chelsea avrà la possibilità di giocare nel miglior campionato al mondo, di lottare per i vertici in Europa in una squadra stellare (che ha comprato anche Raheem Sterling dal Manchester City) e, per ultimo ma non per importanza, guadagnare tanti soldi nei prossimi cinque anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.