Mertens svela tutto in tv: nuova frecciata a De Laurentiis con Pardo

Mertens rompe nuovamente il silenzio e si racconta ai microfoni di DAZN: questa la lunga intervista concessa dal belga.

L’addio non è stato semplice e, nonostante la partenza da incorniciare, Napoli non dimentica la propria storia. Soprattutto non dimentica Dries Mertens e quel controverso addio, che ha macchiato l’estate di gioie e colpi della società azzurra.

Mertens in campo
Mertens (LaPresse)

“Lasciare Napoli è stata dura ma ad Istanbul abbiamo trovato una nuova avventura, stiamo ancora cercando la casa, speriamo di trovarla il prima possibile. Ieri abbiamo guardato bene la partita, hanno giocato bene, con grande velocità”: così lo stesso Mertens si racconta ai microfoni di DAZN, nel corso di una lunga intervista concessa a ‘Supertele’ di Pierluigi Pardo.

Di qui, lo stesso belga continua raccontando un primo retroscena: “Mia moglie una mattina si è svegliata e piangeva, mi diceva che non poteva lasciare questa casa. Spero di trascorrere l’estate o di andarci appena abbiamo due giorni”.

Mertens saluta
Mertens (LaPresse)

Napoli-Mertens, stoccata improvvisa a De Laurentiis: la sua intervista a DAZN

Poi Mertens si sposta sul cosa significhi essere una pagina di storia della società azzurra: “È molto bello essere il capocannoniere di una squadra come il Napoli, ho conosciuto persone straordinarie, è diventata un po’ casa nostra, ho provato a dire grazie con un piccolo video. Mi fa molto piacere dell’entusiasmo, della freschezza che c’è nel Napoli”. E ancora, sull’amico Insigne: “Ci sentiamo spesso, sta bene a Toronto, sono molto contento anche per lui, per la sua nuova avventura dopo tanto tempo a Napoli”.

Attenzione, poi, alla risposta di Mertens alla domanda di Pardo. Senza giri di parole il giornalista di ‘DAZN’ gli chiede se si aspettava un finale diverso tra lui e il Napoli: “Sono sempre positivo, ringrazio per i nove anni, sono stato fortunato, sarò sempre tifoso del Napoli. Certamente poteva finire diversamente, magari parlando prima. La società potrà crescere ancora così, sarà più bello”. Insomma una stoccata col sorriso tra i denti, al mancato accordo con De Laurentiis e alla mancata permanenza in azzurro. E nella gioia di Mertens per la nuova avventura non manca un velo di malinconia per ciò che si è lasciato alle spalle.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.