Napoli in delirio, Mendes spiazza tutti: annuncio ai suoi fedelissimi

Il super procuratore Jorge Mendes fa un annuncio ai suoi fedelissimi sul futuro di Cristiano Ronaldo e il Napoli

E’ la notizia che spopola su ogni giornale del mondo, quella del possibile arrivo di Cristiano Ronaldo al Napoli. Per accogliere il portoghese, serve che il Manchester United offra almeno 100 milioni di euro a De Laurentiis per Victor Osimhen e che offra il prestito gratuito di CR7. Oltre, chiaramente, all’ingaggio totalmente pagato. Uno scenario difficile da concretizzare negli ultimi giorni di mercato, ma Jorge Mendes sta lavorando affinché ciò avvenga e ha trovato anche il sì di De Laurentiis.

Ronaldo al Napoli
Mendes (LaPresse)

Un affare definito strepitoso soprattutto a livello economico, perché il Napoli cederebbe per 100 milioni Osimhen dopo due anni di alto livello sì, ma ricchi di problemi fisici. E perché poi avrebbe a disposizione, almeno per un anno, uno dei migliori giocatori del mondo. Questo De Laurentiis lo sa e lo sa anche Mendes vuole portare via Ronaldo da Manchester per fargli giocare la Champions League: i soldi dagli sponsor sono troppi per giocare l’Europa League e rinunciarvi.

Ronaldo al Napoli
Ronaldo (LaPresse)

Napoli-Ronaldo, svolta a un passo: annuncio di Mendes

L’edizione di oggi de Il Mattino ha parlato della trattativa che porterebbe Ronaldo al Napoli: “Se si lavorasse solo per portare il portoghese da Spalletti, non sarebbe impossibile. Ma serve che lo United offra 140 milioni per Osimhen che dovrebbe accettare il trasferimento, incastri complicatissimi. Mendes lavora giorno e notte e ha detto ai suoi fedelissimi che la svolta è a un passo, ma a Napoli ci credono poco”.

Una situazione che provoca sentimenti contrastanti, anche perché il Napoli questa sera deve giocare una partita importantissima all’Artemio Franchi contro la Fiorentina. In caso di vittoria, i partenopei andrebbero primi in classifica in solitaria e andare in campo con un Osimhen e lo spogliatoio concentrato al 100% sulla partita è tutto un altro discorso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.