“Devono intervenire!”: il Napoli vince a Milano, ma la stoccata è durissima

Milan-Napoli, episodio gravissimo all’esterno di San Siro. Il giornalista interviene con forza, il suo commento è durissimo

Il Napoli vince a San Siro contro il Milan e si guadagna la testa della classifica della Serie A insieme all’Atalanta, oltre a quella di Champions. Una partita bellissima fra le due migliori squadre d’Italia, in uno stadio pienissimo con tante maglie azzurre mischiate a quelle rossonere. Un vero e proprio spot per il calcio italiano all’estero.

San Siro
San Siro (LaPresse)

Purtroppo però c’è anche un brutto episodio da segnalare. All’esterno di San Siro, dopo la partita, il collega Marco Lombardi di CalcioNapoli24 è stato aggredito verbalmente da un “tifoso” del Milan. L’elemento ha distrubato la diretta chiedendo di andare in pubblicità, per poi definire il collega “Terrone di m….“. Le immagini hanno fatto il giro del web in pochissimo tempo e anche il Milan, tramite PierDonato Vercellone, Chief Communications Officer rossonero, ha espresso un messaggio di solidarietà e si è scusato. Un bel gesto sì, ma adesso ci si augura che le parole siano accompagnate dai fatti.

Milan-Napoli, il commento è durissimo: “Episodio bruttissimo”

Maurizio De Giovanni, giornalista e scrittore, è intervenuto a Radio Punto Nuovo per parlare di quanto accaduto. “L’episodio è brutto davvero. Purtroppo non ci vedo nulla di strano: è il prodotto di malcostume che viviamo ormai da anni. C’è silenzio assoluto, anche dal punto di vista delle istituzioni“, è ciò che ha detto De Giovanni, che poi ha continuato.

Lo metto in continuità con quanto accaduto a Firenze con Spalletti. Queste parole vanno punite: Lega, Giustizia Sportiva e Ordinaria devono intervenire. Così come il Napoli, che non interviene mai su episodi di violenza e cori“. Il giornalista quindi si aspetta un intervento delle istituzioni ma anche del Club Napoli stesso. In effetti la società non ha mai preso posizione in merito a quanto spesso accade.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.