Napoli, il messaggio che dà ragione a Spalletti: “Come lui”

Tifosi del Napoli esaltati dal messaggio del giornalista. Spalletti aveva ragione, nessuno ha più dubbi su di lui

Il Napoli sta vivendo un momento davvero incredibile. La vittoria contro il Milan a San Siro ha dato ancor più fiducia a tutto l’ambiente, tifoseria compresa. C’è la consapevolezza di essere una squadra forte, che può davvero lottare fino alla fine, nonostante i tanti importanti addii in estate. Giuntoli e De Laurentiis, con la supervisione di Spalletti, hanno allestito una squadra forte e con un ottimo potenziale.

Lobotka
Lobotka (LaPresse)

Ma il lavoro di Spalletti su questo Napoli parte dallo scorso anno. L’allenatore ha costruito una base tattica molto forte, puntellata con alcune piccole modifiche che sembrano aver valorizzato ancor di più le caratteristiche di alcuni. Il reparto che al momento sta trascinando i partenopei è senza ombra di dubbio il centrocampo: Zielinski è in un momento di forma straordinario, Zambo ha alzato ulteriormente il suo livello e poi c’è Stanislav Lobotka, l’uomo che ha davvero fra le mani le chiavi della mediana zzurra.

Napoli, tifosi in estasi: il commento è fantastico

Lo slovacco è un chiaro esempio di quanto sia importante Spalletti per questo Napoli. Soltanto poco tempo fa tutti lo consideravano un acquisto sbagliato; ha pure ricevuto delle critiche per la sua scarsa forma fisica. Con il tecnico toscano è rinato, e oggi sta dimsotrando di che pasta è fatto. Il suo ruolo in questa squadra è di fondamentale importanza. Addirittura Riccardo Cucchi, noto giornalista e ed radiocronista, ha fatto un paragone davvero molto ingombrante.

lobotka
Lobotka (LaPresse)

“Lobotka ha la stessa importanza di Iniesta ai tempi del Barcellona”, ha detto ai microfoni di 1 Football Club. Un commento molto forte ma che nasconde tanta verità. È chiaro che fra i due c’è un enorme divario sul piano tecnico, ma Lobotka è un giocatore davvero importante per il Napoli, in fase di palleggio ma anche in quella di recupero. Non si tratta di un paragone fra i due centrocampisti, tra l’altro diversi fra loro, ma fra i loro compiti nelle rispettive squadre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.