“Un vero peccato”: Napoli-Kvaratskhelia, il rimpianto è pesantissimo

Napoli-Kvaratskhelia, attenzione al rimpianto davvero pesante. C’è la rivelazione a sorpresa nel corso della diretta, il motivo

Il compito era infausto: sostituire Lorenzo Insigne e non farlo rimpiangere, nonostante lo scetticismo di tifosi e addetti ai lavori. Non solo è riuscito a tenere fede alle aspettative, ma Kvaratskhelia è riuscito addirittura a superarle. Un calciatore arrivato quasi dal nulla e che si è preso il Napoli, la Serie A e la Champions League nel giro di pochissimo tempo. E che adesso è pronto a tornare in campo per la ripresa del quattro gennaio.

Kvaratskhelia a terra
Kvaratskhelia, che rimpianto: c’è la rivelazione (LaPresse) Ultimecalcionapoli.it

Assente dalla trasferta di Liverpool ad Anfield Road, la mancanza del georgiano non è passata inosservata. Certo le vittorie sono comunque arrivate, ma c’è e resiste la sensazione che questo Napoli soffri un po’ quando l’ex Rubin Kazan non è in campo. Contro l’Inter, adesso, Spalletti spera di rivedere il miglior Kvaratskhelia e di ritrovarlo laddove lo aveva lasciato. Anche perché questo mese di pausa è stato e sarà ancora lungo, prezioso per il georgiano affinché recuperi la condizione.

Kvaratskhelia esulta
Kvaratskhelia esulta dopo il gol alla Lazio (LaPresse) Ultimecalcionapoli.it

Napoli-Kvaratskhelia, il rimpianto è ‘Mondiale’: la rivelazione in diretta

Dopotutto, l’esterno azzurro non è stato protagonista con la sua Nazionale in questa sosta. La Georgia non si è qualificata tra le trentadue partecipanti al Mondiale di Qatar, dando così la possibilità al Napoli e allo stesso calciatore di poter riprendere fiato dopo un’incredibile prima parte di stagione. Eppure, quest’assenza è stata un rimpianto pesante per molti addetti ai lavori.

È il caso di Antonello Perillo, giornalista della Rai, che ai microfoni di ‘Radio Marte’ ha analizzato: “È stato un vero peccato non poter vedere Kvaratskhelia in questo Mondiale. Avesse partecipato a Qatar 2022 con la sua Georgia, avrebbe stupito anche tutto il mondo con il suo talento, la sua qualità e le sue giocate. Ne sono assolutamente convinto”. Poco male per i tifosi del Napoli, qualcosina in più per il fenomeno georgiano: il rimpianto di non essere in un palcoscenico simile sarà stato pesante, ma l’obiettivo è arrivarci il prima possibile con i suoi compagni di Nazionale.