“I più arrabbiati”: attento Napoli, lo scudetto è in pericolo

Il Napoli deve stare attento nelle prossime partite, perché in tanti proveranno la remuntada per vincere lo scudetto

Il Napoli alla ripresa sfiderà l’Inter, il prossimo 4 gennaio 2023, allo stadio Giuseppe Meazza. L’obiettivo dei nerazzurri è quello di vincere lo scontro diretto, il primo della stagione, e riaprire la scorsa scudetto che vede, tra l’altro, il Milan secondo a -8. Simone Inzaghi sa che dovrà avere la propria squadra al massimo per battere quella di Luciano Spalletti. C’è un po’ di apprensione per il problema muscolare di Marcelo Brozovic, che probabilmente non scenderà in campo nella finale di terzo e quarto posto col Marocco.

Lukaku Lautaro
Spalletti (LaPresse) UltimeCalcioNapoli.it

Ma soprattutto, Inzaghi dovrà recuperare Romelu Lukaku e Lautaro Martinez, protagonisti di un Mondiale più che sottotono. Il primo ha sbagliato tantissimi gol davanti al portiere, che hanno portato all’eliminazione del Belgio alla fase a gironi. Mentre El Toro ha perso la titolarità dell’Argentina in favore di uno straordinario Julian Alvarez, autore di una doppietta nella semifinale con la Croazia. Proprio dello stato d’animo dei due ha parlato l’ex difensore Mauro Milanese.

Lukaku Lautaro
Lautaro Martinez e Lukaku (LaPresse) UltimeCalcioNapoli.it

Napoli, Milanese parla di Lukaku e Lautaro

Mauro Milanese, ex calciatore di Inter e Napoli, ha parlato nel corso di Punto Nuovo Show, su Radio Punto Nuovo: “I più arrabbiati saranno Lukaku e Lautaro Martinez. Soprattutto il belga, che ha incamerato tanta rabbia dopo le prestazioni al Mondiale con il Belgio. Gli servirà del tempo per tornare in forma, visto il suo fisico”. Poi ha proseguito: “Penso che i giorni sono sufficienti per rivedere Brozovic al 100% dopo il problema con l’Argentina, senza partecipare alla finalina con la Croazia”.

Il Napoli faticherà a contenere Lukaku, che tra l’altro con Lautaro Martinez si trova a meraviglia. Servirà il ritorno di Rrahmani per avere quella guida e quella dedizione che Ostigard e Juan Jesus hanno garantito, certo. Ma il titolare resta il difensore kosovaro. La ‘rabbia’ di Lukaku potrebbe esplodere calcisticamente proprio contro i partenopei, e Inzaghi se lo augura viste le cinque sconfitte in campionato. Un’altra potrebbe davvero far fuori i nerazzurri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.