Il Napoli si autodistrugge: 220 milioni, triplo addio choc

Possibile rivoluzione totale per il Napoli la prossima estate con il triplo addio da duecentoventi milioni di euro

Via dal Napoli, una vera e propria rivoluzione che quest’estate potrebbe privare gli azzurri di tre big con un incasso di oltre duecento milioni di euro.

Napoli, triplo addio
Il Napoli valuta il triplo addio da 220 milioni (LaPresse) – Ultimecalcionapoli.it

Il post scudetto per la società di De Laurentiis non è stato come i tifosi immaginavano in campo e fuori. Lontano dal terreno di gioco, il patron dei partenopei ha dovuto fare i conti con l’addio di Giuntoli, sostituito da Meluso. In panchina, il Napoli ha perso Spalletti e non ha trovato in Garcia il sostituto ideale del tecnico tricolore.

Ecco quindi le difficoltà di inizio stagione, i ripetuti tracolli al ‘Maradona’ (tre sconfitte in otto partite) e quindi l’esonero. Ora toccherà a Walter Mazzarri trascinare i campioni d’Italia lontano dalla crisi, blindare il piazzamento Champions e provare ad andare più avanti possibile nell’Europa che conta.

Poi sarà il momento di un nuovo progetto visto che l’allenatore di San Vincenzo, salvo colpi di scena, a fine stagione salterà nuovamente gli azzurri. Un nuovo progetto che potrebbe non vedere al centro tre delle colonne della cavalcata tricolore: Osimhen, Kvaratskhelia e Zielinski.

Calciomercato Napoli, triplo addio: De Laurentiis rifonda la squadra

Tre situazioni profondamente diverse, ma che potrebbero essere accomunate dallo stesso destino: l’addio al Napoli.

Possibile addio per Kvaratskhelia
Possibile addio per Kvaratskhelia (LaPresse) – Ultimecalcionapoli.it

Ci è andato vicino quest’estate Zielinski, attratto dalle faraoniche offerte dell’Arabia Saudita, ma non abbastanza da decidere di cambiare vita e dire sì. Il contratto però scadrà nel 2024 ed allora senza rinnovo l’addio è già scritto. Tra le altre, anche Juventus e Inter pensano al polacco che garantirebbe qualità ed esperienza al centrocampo.

Garanzia di gol, invece, Victor Osimhen ancora alle prese con l’infortunio che lo sta tenendo fermo da quasi un mese. Anche per lui in estate sono suonate forti le sirene saudite, ma anche in questo caso non era ancora il momento giusto per dirsi addio. Potrebbe esserlo giugno 2024, quando – senza rinnovo – mancherà un anno alla fine del contratto con il Napoli.

Dovesse arrivare l’offerta da 120 milioni di euro, dirsi addio non sarà complicato, mentre complicato sarà resistere alle sirene per Kvaratskhelia. Il georgiano è tornato a fare spettacolo e gol (l’ultimo in Nazionale contro la Spagna) ed è sempre più nel mirino delle big europee. La proposta irrinunciabile in questo caso per De Laurentiis dovrebbe essere tra gli 80 e i 100 milioni e non mancano i club che hanno la possibilità economica di accontentare il patron partenopeo. Triplo addio per chiudere la favola scudetto e provare a ripartire con un nuovo progetto, sperando che sia anche questa volta vincente.

Impostazioni privacy