Mazzarri, ecco la prima mazzata: ufficialità pesante per il Napoli

Tegola in casa azzurra, il nuovo tecnico dovrà risolvere anche questo problema. Ecco cosa è successo nelle ultime ore

Dopo l’esonero di Rudi Garcia, al Napoli è cominciata l’era Mazzarri-bis. Il toscano, giunto in città all’inizio della passata settimana, sembra assai motivato dalla sfida propostagli da De Laurentiis e sta già lavorando a ritmi elevatissimi. Il suo obiettivo primario è ridare un’anima alla squadra riportando in auge i dettami tecnico-tattici che l’hanno fatta grande sotto la guida di Luciano Spalletti.

Mazzarri, ecco la prima mazzata
Il nuovo tecnico perde il calciatore per la complicata trasferta di Bergamo (AnsaFoto) – Ultimecalcionapoli

Nei giorni scorsi, il mister di San Vincenzo ha conosciuto la rosa “alla spicciolata” stabilendo subito un feeling vero con i calciatori azzurri. Questi ultimi sono rimasti visibilmente colpiti dalla determinazione del nuovo allenatore e nell’ambiente partenopeo si respira un’aria di ritrovato entusiasmo.

Insomma, sembrerebbero esserci tutti i presupposti affinché il nuovo corso parta con il piede giusto. Già, i presupposti ci sono. Purtroppo, però, c’è da segnalare anche una brutta notizia.

Napoli, tegola per Mazzarri: il comunicato ufficiale

La sosta per le nazionali, si sa, è sempre un terno al lotto per le squadre di club che vedono partire i propri calciatori. E il Napoli, solitamente, non è mai fortunato. Un trend confermatosi anche stavolta, visto che Mazzari dovrà fare a meno di un attaccante per diverso tempo. Ci riferiamo a Jesper Lindstrom, uscito malconcio dalla parentesi di qualificazione ad Euro 2024 con la selezione danese. Cosa è successo?

Mazzarri, ecco la prima mazzata
Napoli, Lindstrom k.o: ecco il responso degli esami (AnsaFoto) – Ultimecalcionapoli

Dopo il minuto giocato nella vittoria per 2-1 sulla Slovenia, Lindstrom è stato schierato titolare nella gara in trasferta contro l’Irlanda del Nord. Al 56′ è stato costretto a lasciare il terreno di gioco a causa di una noia muscolare, sembrando immediatamente abbastanza preoccupato. E in effetti, quando al ritorno a Castel Volturno si è fatto visitare dai medici del Napoli, gli esami strumentali hanno evidenziato una “lesione di basso grado del muscolo tibiale posteriore sinistro”.

Un infortunio non grave, che però gli farà saltare diverse partite. Sicuramente quelle con Atalanta, Real Madrid ed Inter, ma forse anche quella che vedrà gli azzurri opposti alla Juventus. I tempi di recupero stimati vanno infatti dai 15 ai 20 giorni.

Con ogni probabilità il classe 2000 Taastrup sarà pienamente operativo per la gara di Champions contro il braga. Intanto, come si legge nel comunicato apparso sul sito ufficiale del club partenopeo, ha già “iniziato un lavoro personalizzato e terapie sia in piscina che in palestra”.

Impostazioni privacy