Suso e 12 milioni, affare assurdo per il Napoli

L’ex Milan ora al Siviglia giungerebbe nell’ambito di uno scambio con un amatissimo azzurro. Tutti i dettagli

Suso al Napoli, in Spagna è sorta questa ipotesi di calciomercato che vedrebbe l’ex trequartista ed esterno offensivo del Milan approdare in maglia azzurra. La cosa avverrebbe a margine di uno scambio che vedrebbe lo spagnolo fare ritorno in Serie A assieme ad un sostanzioso conguaglio economico.

Suso al Napoli, ecco come
Suso (Ansa) – ultimecalcionapoli.it

Oggi Suso ha 30 anni, in rossonero non ha lasciato un ottimo ricordo per via di una certa discontinuità nelle prestazioni ma il valore del giocatore non si discute. La mezzapunta del Siviglia è dotata di colpi non propri a tutti ed il calciatore potrebbe realisticamente dire la sua in maglia azzurra.

Ma va detto che sono più i no che i si in relazione alla eventuale riuscita di questo affare. Anzitutto l’età. Infatti Suso non è più considerato un giovane, mentre il progetto tecnico del club presieduto da Aurelio De Laurentiis poggia su elementi che abbiano meno dei 28 anni, in media. A meno che non siano già inseriti in squadra, come il 30enne Matteo Politano od il 28enne Giovanni Simeone.

E poi ci sono anche altri profili che il Napoli starebbe seguendo per il reparto offensivo. Ad esempio c’è Lazar Samardzic dell’Udinese che rappresenta sempre un profilo attuale. Ad ogni modo, l’ipotesi di scambio con Suso e 12 milioni destinati ai partenopei prevederebbe un addio in casa azzurra. E che andrebbe a coinvolgere un attaccante molto amato dai tifosi napoletani.

Suso-Napoli, chi è l’azzurro inserito nel possibile scambio

L’elemento attualmente parte della rosa allenata da Walter Mazzarri che compirebbe il percorso opposto, dall’Italia alla Spagna, sarebbe proprio Giovanni Simeone, secondo questo rumour. Il Cholito sa di non potere vivere gli anni migliori della sua carriera all’ombra di Osimhen.

Idea Suso e 12 mln al Napoli per Simeone nel calciomercato estivo
Giovanni Simeone (Ansa) – Ultimecalcionapoli.it

Lo stesso Mazzarri si era detto dispiaciuto della cosa nei giorni scorsi, elogiando Simeone e parlando di lui come di una pedina forte sulla quale potere fare affidamento. L’argentino si è tolto comunque la soddisfazione di fare gol al Bernabeu contro il Real Madrid.

La situazione contrattuale di Simeone riferisce di una scadenza fissata a giugno del 2026 con opzione di rinnovo per una ulteriore stagione da parte del club. Una sua cessione sarebbe possibile ed il Siviglia stesso potrebbe rappresentare una meta verosimile.

Ma senza alcuna contropartita tecnica. De Laurentiis vorrebbe soltanto soldi e prenderebbe in considerazione esclusivamente offerte che partano dai 28 milioni di euro in poi.

Impostazioni privacy