Osimhen ‘finanzia’ il doppio colpo: Inter e Juve ko

Le strade del Napoli e di Victor Osimhen potrebbero separarsi ed in caso di cessione gli azzurri avrebbero la strada in discesa per due ottimi elementi dalla Serie A

Victor Osimhen non è affatto sicuro di restare al Napoli. Nonostante una trattativa per il rinnovo del contratto data da Aurelio De Laurentiis in persona come in dirittura d’arrivo e con la firma dell’attaccante nigeriano “ormai prossima”, la società azzurra potrebbe fare delle opportune valutazioni.

Calciomercato Napoli, via Osimhen e dentro Scalvini e Samardzic
Victor Osimhen (Ansa) – Ultimecalcionapoli.it

La politica societaria del club è incentrata sulla non incedibilità di nessun elemento. Al prezzo giusto chiunque può partire e nel caso di Osimhen, se qualche squadra estera – perché in Italia nessuno dispone della necessaria potenza economica per prendere il giocatore – dovesse presentarsi con una offerta ritenuta congrua, allora si che le strade potrebbero separarsi.

Non ci sarà alcun dramma. Il Napoli ha sempre dimostrato di sapere lavorare bene sotto questo punto di vista. Via Quagliarella è arrivato Cavani, via quest’ultimo giunse Higuain, ceduto l’argentino avvenne l’acquisto di Milik.

Quando anche il polacco se ne andò, la società partenopea comprò lo stesso Osimhen dal Lille per una cifra spropositata. Adesso per la sua cessione occorrerà quanto meno pareggiare quell’esborso solo per convincere De Laurentiis e Meluso a sedersi al tavolo delle trattative.

Osimhen, con la sua cessione il Napoli potrà ingaggiare due elementi forti

Ovviamente vendere Osimhen non è una cosa che accadrà per forza di cose, al termine della stagione in corso. Se però questo dovesse effettivamente avvenire allora la dirigenza azzurra potrà avere un bel tesoro da potere subito investire in sede di calciomercato.

Calciomercato Napoli, via Osimhen e dentro Scalvini e Samardzic
Giorgio Scalvini e Lazar Samardzic (Ansa) – Ultimecalcionapoli.it

Ci sono due elementi già seguiti da tempo dall’area tecnica del Napoli. Si tratta di Giorgio Scalvini e di Lazar Samardzic. Il primo, 19 anni, è alla sua terza stagione in prima squadra con l’Atalanta e la sua importanza è diventata sempre più evidente.

Scalvini ha 19 anni, è dotato di un fisico imponente dall’alto dei suoi 1,94 cm di altezza e sa giocare sia in tutte le posizioni da centrale di difesa che come mediano. Inoltre due o tre gol a stagione riesce a piazzarli.

Il suo contratto con l’Atalanta scade il 30 giugno 2027 ed il suo valore di mercato attuale è di 40 milioni di euro. Parliamo di un prospetto adatto ad essere inserito in un contesto di lungo respiro, nel mirino anche dell’Inter.

Per quanto riguarda Samardzic, il trequartista dell’Udinese più volte era stato accostato al Napoli. Lui ha 21 anni e può giocare sia dietro alle punte che come mezzala o eventualmente seconda punta.

Tedesco naturalizzato serbo, Samardzic è un mancino con tecnica e visione di gioco sopraffine. Il contratto che lo lega all’Udinese terminerà a giugno del 2026 e per un suo acquisto ci vorrebbero almeno 25-30 milioni. Su di lui c’è anche la Juventus.

Impostazioni privacy