Bombe carta e insulti: si scatena l’ira contro De Laurentiis

Bombe carte e insulti contro De Laurentiis: si è scatenata l’ira dei tifosi dopo gli ultimi risultati negativi di una stagione fin qui maledetta

La situazione sembra irrimediabilmente compromessa dopo gli ultimi deludenti risultati che hanno portato alla contestazione funesta contro i De Laurentiis. I tifosi non hanno accettato l’ennesimo brutto KO di una stagione che sta diventando disastrosa. E dire che la si era sognata in modo totalmente differente! C’è da fare un po’ di chiarezza su come intervenire, soprattutto se come sembra, il mercato di gennaio non ha portato benefici.

Si scatena l'ira contro De Laurentiis: bombe carta e insulti
Aurelio e Luigi De Laurentiis fortemente contestati: si scatena l’ira dei tifosi – (ANSA) – ultimecalcionapoli.it

Dopo il match è esplosa la contestazione in maniera crudele con le forze dell’ordine che sono dovute intervenire per evitare il peggio. Tante bombe carta lanciate. Nel mirino c’è la dirigenza in primis ma poi anche tecnico e squadra per una stagione in cui ci si aspettava il classico salto di qualità dopo quanto accaduto la scorsa estate.

 

Si scatena l’ira contro De Laurentiis: insulti e bombe carta

Come noto Aurelio e Luigi De Laurentiis sono da qualche anno anche a capo del Bari, che potranno tenere fino al 2028/2029 grazie alla prorora ottenuta dalla Figc. L’ambizione del Bari era chiaramente quello della lotta per la serie A dopo la promozione evaporata nei minuti di recupero nella finale dei play-off contro il Cagliari l’anno scorso.

Si scatena l'ira contro De Laurentiis: bombe carta e insulti
La curva del Bari hanno contestato apertamente i De Laurentiis – (ANSA) – ultimecalcionapoli.it

Invece la stagione dei pugliesi è a dir poco disastrosa. La squadra naviga a centro classifica e si pensava ad una risalita dopo la pausa invernale, con i “galletti” che a dire il vero avevano risposto anche bene nelle prime uscite del nuovo anno con affaccio diretto sulla zona play-off, lì a due passi. Poi l’incredibile scivolone che ha fatto fare al Bari la classica fine del gambero. Quella del passo in avanti e due dietro.

Perdendo in casa per 0-2 contro una Reggiana super rimaneggiata e con tanti assenti, il Bari ha riaperto ufficialmente la propria crisi. La sconfitta ha gettato nello sconforto i tifosi che hanno iniziato ad inveire contro la proprietà. Sono volate parole grosse contro De Laurentiis oltre all’esplosione di alcune bombe carta nella zona esterna dello stadio subito dopo il match contro gli emiliani. L’intervento delle forze dell’ordine ha evitato il peggio ma è chiaro che a Bari non si viva una bella situazione.

Impostazioni privacy