“Lo sento spesso…”: calciomercato Napoli, il dirigente fa tremare Spalletti

Il futuro di Andrea Petagna è lontano da Napoli. Il centravanti potrebbe ritrovare Adriano Galliani al Monza e proprio il dirigente ha approfondito in conferenza stampa tale possibilità.

Circa un anno fa fu Luciano Spalletti a chiedere ad Andrea Petagna di non lasciare Napoli, sebbene il calciatore avesse già preso la decisione di trasferirsi in una squadra che gli offrisse maggiore spazio. Il centravanti nell’occasione ascoltò la richiesta del tecnico, ma il suo impiego finì comunque per essere al di sotto delle aspettative. Per tale ragione, per la prossima stagione Petagna e il suo entourage cercano un’altra chance e potrebbe arrivare dal Monza di Berlusconi e Galliani.

Spalletti fiero
Luciano Spalletti, Napoli (LaPresse)

La squadra neo-promossa in Serie A ha grandi ambizioni per il futuro. Il progetto è intrigante, oltre al fatto che Petagna è legato a Galliani da stima ed amicizia, avendo puntato il dirigente proprio su di lui agli inizi della carriera.

Il rinforzo offensivo di cui ha bisogno il Monza quindi potrebbe già essere stato trovato e i discorsi sarebbero avanzati. A chiarire gli scenari è stato proprio Adriano Galliani.

Petagna in campo col Napoli
Andrea Petagna, Napoli (LaPresse)

Monza, Galliani apre a Petagna dal Napoli: le dichiarazioni

Intervenuto in conferenza stampa, a margine della presentazione delle divise per la prossima stagione, Galliani ha parlato anche della possibilità che il centravanti del Napoli si trasferisca al Monza: “Sento, ascolto e voglio bene a Petagna. I giocatori che avevo anni fa spesso li sento la sera, sono tutti amici”.

Il rapporto di stima e affetto è stato chiaramente confermato, ma gli affari sono un altro mondo. Nonostante ciò, l’affinità può aprire le porte: “Quando c’incontriamo per caso, ci scambiamo baci e abbracci con Andrea. Ma da lì a diventare un calciatore del Monza ce ne passa…”. Dichiarazioni che prendono le distanze dagli ultimi rumors, ma una vecchia volpe come Galliani sa cosa dire per lavorare nella massima serenità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.