“Non solo Simeone”: Napoli, 28 milioni e doppio colpo

Un doppio colpo per il Napoli. Cristiano Giuntoli ha messo sul piatto una proposta da 28 milioni per prendere i due gioielli dell’Hellas Verona.

Il Napoli ha la necessità di chiudere quelli che sono colpi in grado di aumentare il livello della rosa a disposizione di Luciano Spalletti. Al momento si registrano diversi movimenti, alcuni dei quali stanno facendo molto discutere. Le partenze di Insigne, Mertens, Koulibaly cosi come quelle di Ospina e Ghoulam, elementi che hanno rappresentato veri e propri pilastri della squadra per anni.

Giovanni Simeone in campo
Giovanni Simeone (LaPresse)

Adesso servirà ripartire con la consapevolezza di aver perso una larga parte della vecchia guardia. Gli arrivi di Olivera, Kvaratskhelia e Ostigard rappresentano dei colpi funzionali al sistema di gioco di Spalletti, ma non bastano. La tifoseria è in fermento, e si aspetta almeno un colpo che possa accendere ancora l’entusiasmo di una piazza che ha perso tanti dei suoi punti di riferimento.

Antonin Barak in campo
Antonin Barak (LaPresse)

Napoli, non solo Simeone: 28 milioni per il doppio colpo

In queste ore si parla dell’affare Giovanni Simeone. L’attaccante sarebbe stato individuato come sostituto di Petagna, diretto verso il Monza. L’argentino ha scalato le gerarchie in questi giorni, e Giuntoli potrebbe provare a chiudere un doppio colpo sfruttando proprio il canale di collegamento con l’Hellas.

Secondo quanto riportato da ‘L’Arena’, Giuntoli avrebbe messo sul piatto ben 28 milioni per due colpi. Uno è proprio Simeone, ma dall’altra parte – si legge – la dirigenza avrebbe messo gli occhi anche su Antonin Barak. Il direttore sportivo azzurro vorrebbe portare entrambi a Napoli, e da qui la proposta di quasi 30 milioni per mettere le mani su entrambi i giocatori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.