“Colpo stile Anguissa”: Napoli, pronta la mossa di Giuntoli per chiudere

Non si ferma il mercato del Napoli. In queste ore il direttore Cristiano Giuntoli sta lavorando ad un’operazione stile Anguissa.

Il Napoli si muove, e cerca di farlo prestando grande attenzione a quelle che sono le necessità tecniche ma anche economiche. Tante partenze nel corso di queste settimane, ma anche la consapevolezza che queste andranno sostituire con giocatori in grado di inserirsi prontamente nello scacchiere di Luciano Spalletti. Certo, non è facile andare a trovare dei ricambi utili a far dimenticare giocatori come Insigne, Mertens, Koulibaly ed Ospina, ma la società azzurra sta lavorando alacremente in tal senso.

Cristiano Giuntoli ed Aurelio De Laurentiis
Cristiano Giuntoli ed Aurelio De Laurentiis (LaPresse)

Sono arrivati giocatori che già hanno dimostrato un peso specifico importante (vedi Kvara o anche Olivera), in attesa di approfondire la conoscenza del difensore coreano Kim. Servirà altro? Ovviamente, anche soltanto per andare a tappare dei buchi che potrebbero lasciare ulteriori cessioni. Si parla della partenza di Zielinski, ma anche la permanenza di Fabiàn non è certa.

Kepa Arrizabalaga Revuelta in campo
Kepa Arrizabalaga Revuelta (LaPresse(

Napoli, Giuntoli ci prova per Kepa: colpo alla Anguissa

Uno dei giocatori sui quali si sta spingendo in queste ore pare essere Kepa. Il portiere del Chelsea sembra essere stato individuato come profilo ideale per affiancare Alex Meret. Eppure, non sarà di sicuro semplice andare a chiudere l’operazione. Il giocatore guadagna tanto (ingaggio che si aggira intorno ai 9 milioni di euro), e dunque potrebbe essere necessario trovare una squadra dove anche i blues partecipino attivamente al pagamento della cifra da versare nelle casse del giocatore.

Secondo quanto riportato dal ‘Corriere dello Sport’, però, c’è anche un altro aspetto sul quale si sta lavorando. Cristiano Giuntoli starebbe pensando di costruire un’operazione stile Anguissa, ovvero mettendo le mani su Kepa con un prestito con diritto di riscatto e, come detto, la partecipazione del Chelsea sull’ingaggio del giocatore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.