Khvicha Kvaratskhelia, il gioiello di Giuntoli che incanta Napoli

Cristiano Giuntoli con Khvicha Kvaratskhelia ha dato sfogo a tutta la sua competenza: il georgiano incanta Napoli e la Serie A

Il Napoli e Khvicha Kvaratskhelia si sono trovati. E’ stato un connubio perfetto, arrivato al posto giusto nel momento giusto. Prima di capire i motivi, bisogna fare un passo indietro. Il georgiano già nella stagione 2019-20 era stato indicato come uno dei giovani più interessanti del panorama europeo. All’inizio dell’esperienza al Rubin Kazan, insomma. Dove dimostra di saperci fare, di essere un dribblatore seriale, certo, ma di segnare pochi gol. Solo nove in due anni e tre mesi in Russia. Nel mezzo, tanti apprezzamenti da parte di mezza Europa.

Kvaratskhelia gol Verona
Kvaratskhelia (LaPresse)

L’anno scorso, nell’estate del 2021, Kvaratskhelia era seguito da parecchi top club europei, anche italiani. Lo ha ammesso anche il suo agente, poteva andare alla Juventus. E poi il Milan e l’Ajax. Overmars lo voleva, ha anche avviato i contatti con procuratore e dirigenza del Rubin, ma il prezzo non scendeva sotto i 25 milioni di euro più bonus o una percentuale sulla futura rivendita. Una cifra altissima. Poi le cose sono andate in un verso molto strano.

Kvaratskhelia gol Verona
Kvaratskhelia (LaPresse)

Kvaratskhelia è l’intuizione di Giuntoli

Fino a marzo, Kvaratskhelia sembrava avviato verso una stagione simile alle altre con la maglia del Rubin Kazan. Le prestazioni con la Georgia, però, lo rendevano sempre più appetibile agli occhi dell’Europa. L’agente voleva addirittura portarlo in club come il Bayern Monaco o il Real Madrid. La guerra tra Russia e Ucraina ha cambiato le carte in tavola, riportando il georgiano in patria dopo aver rescisso consensualmente il contratto col Rubin. L’agente e il ds della Dinamo Batumi hanno pattuito che Kvara sarebbe stato venduto dopo qualche mese e così è stato.

Giuntoli ha intuito tutto, ha anticipato la concorrenza e invece di trattare il prezzo al ribasso con il Rubin Kazan -che con le condizioni socio-politiche, sarebbe stato più basso dei 25 milioni dell’anno scorso-, ha acquistato Kvaratskhelia dalla Dinamo Batumi per 10 milioni di euro. Un prezzo che ha fatto felici tutti: i dirigenti georgiani, che hanno ammirato le gesta del ragazzo di Tbilisi che sembra nato ieri per tre mesi; il Napoli, che ha messo a segno un bel colpo con pochi ‘spiccioli’; e lo stesso giocatore, che potrà confrontarsi con grandi palcoscenici dopo cinque anni tra Georgia e Russia.

C’è un hype attorno a Kvaratskhelia che ha pochi eguali in Serie A in questo momento. Il gol e l’assist al Verona lo hanno anche aumentato. Tifosi e addetti ai lavori di tutta Europa cercano di capire dove possa arrivare quest’ala sinistra di piede destro classe 2001. Spalletti se lo coccola, lo rimodella a suo piacimento perché i difetti di chi fin qui ha giocato solo contro FC Saburtalo e Lokomotiv Mosca restano. Ma il talento, cristallino, è innegabile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.