“Un miracolo…”: Ronaldo-Napoli, annuncio improvviso e tifosi sorpresi

Ogni ora è quella decisiva per definire o meno quello che sarebbe un clamoroso trasferimento: Ronaldo al Napoli. Della Spagna a tal riguardo giungono altre novità.

La fine della sessione estiva di calciomercato si avvicina e quindi anche la decisione finale sul futuro di Cristiano Ronaldo. L’attaccante portoghese non vuole restare al Manchester United, tra le altre ragioni poiché non intende saltare l’edizione 2022-23 della Champions League, tuttavia trovare una nuova sistemazione si sta rivelando molto complicato.

Ronaldo deluso
Cristiano Ronaldo, Manchester United (LaPresse)

Il tempo corre e Jorge Mendes fatica senza sosta per la sistemazione che faccia al caso di CR7. Una possibilità che è avanzata molto nelle ultime settimane lo porterebbe al Napoli. Inizialmente si era progettato un affare che coinvolgesse Victor Osimhen e una cifra che va oltre i 100 milioni di euro.

La società di Aurelio De Laurentiis è rimasta in attesa della giusta formula, ma probabilmente invano. Non soltanto è difficile trattare il cartellino di Cristiano Ronaldo, ancor più difficile da gestire è ciò che concerne l’ingaggio che percepisce.

Ronaldo in panchina
Cristiano Ronaldo, Manchester United (LaPresse)

Napoli, niente Cristiano Ronaldo: il giornalista è sicuro

Manu Sainz, giornalista di ‘AS’ e volto noto de ‘El Chiringuito’, attraverso il proprio profilo Twitter ha ribadito un concetto che aveva già difeso. Secondo lui, Cristiano Ronaldo non lascerà il Manchester United e dovrà “accontentarsi” dell’Europa League: “Da giorni ho condiviso che CR7 sarebbe rimasto allo United. A poco più di due giorni dalla chiusura del mercato, continuo ad avere la stessa informazione. Soltanto un MIRACOLO dell’ultima ora lo toglierebbe dallo United…”.

L’estate scorsa non è stato così complesso sottrarlo alla Juventus per riportarlo dopo anni in Premier League. Possibilmente Ronaldo e il suo entourage erano convinti di poter ripetere l’atteggiamento e invece per quest’anno il mercato si è rivelato meno accogliente del previsto per il campione indiscutibile dalle cifre per lo più però inaccessibili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.