Napoli, è tutto vero: comunicato ufficiale e mazzata durissima

Brutte notizie per il Napoli e Luciano Spalletti: il comunicato ufficiale diffuso prima di mezzogiorno dalla società è un duro colpo

I tifosi del Napoli si sono svegliati con l’intervista in cui Giuntoli ha esaltato Khvicha Kvaratskhelia e spiegato la genesi del suo trasferimento in azzurro nel corso dell’intervista sul ‘Corriere dello Sport’ ma ora si avvicinano al pranzo con le conferme sull’infortunio di Victor Osimhen. La società partenopea ha fatto chiarezza con un comunicato ufficiale.

De Laurentiis gelato
De Laurentiis (LaPresse)

L’attaccante nigeriano si è fermato nel corso della partita di Champions League contro il Liverpool. Il calciatore è stato costretto a chiedere il cambio non riuscendo a festeggiare così fino in fondo la grande prestazione compiuta dalla squadra di Luciano Spalletti contro la formazione di Jurgen Klopp. In vista dei prossimi impegni il tecnico dovrà fare a meno del suo numero 9.

Osimhen a terra dopo l'infortunio con il Liverpool
Osimhen (LaPresse)

Napoli, bollettino medico sulle condizioni di Victor Osimhen: l’attaccante ha riportato una lesione al bicipite femorale

La notizia di cui tutti erano in trepidante attesa è arrivata. Il Napoli ha fatto luce sull’infortunio di Victor Osimhen. In un comunicato ufficiale diffuso poco prima di mezzogiorno, il club partenopeo ha fatto sapere che gli esami diagnostici ai quali si è sottoposto in mattinata l’attaccante ex Lilla hanno evidenziato una lesione di secondo grado del bicipite femorale destro”. 

Il calciatore già nella giornata di ieri ha cominciato a svolgere terapie per recuperare il più in fretta possibile. Tuttavia Spalletti dovrà rinunciare a lui per i prossimi impegni. Da verificare quante saranno le partite saltate dal giocatore, costretto a stare fermo almeno un mese per un infortunio del genere.

Spalletti a questo punto dovrà rivedere il suo piano tattico nei prossimi appuntamenti decidendo se affidarsi a Giovanni Simeone, galvanizzato dal suo primo gol in Champions League, oppure a Giacomo Raspadori, che occuperebbe l’area di rigore giostrando inoltre da falso nueve.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.