Napoli, l’ufficialità gela i tifosi: che danno per Spalletti

Dopo l’ufficialità dello slittamento di un giorno del match con i Rangers, per il Napoli di Spalletti è arrivata un’altra brutta notizia.

Dopo la grandissima vittoria contro il Liverpool in Champions League, il Napoli ha battuto sabato scorso lo Spezia di Luca Gotti con il risultato di 1-0. La rete della gara contro i liguri è stata siglata all’88’ da Giacomo Raspadori, il quale prima del gol era stato tra i peggiori in campo. 

Spalletti pensieroso
Luciano Spalletti (LaPresse)

Con il successo contro lo Spezia il Napoli ha raggiunto la vetta della classifica, anche se in compagnia di Milan e Atalanta. Tuttavia per i partenopei è già tempo di pensare ad un’altra gara, considerando che dopodomani sfideranno il Glasgow Rangers per la seconda gara del Gruppo A. 

Il match si doveva giocare inizialmente domani, ma poi la Uefa ha deciso di spostarlo di un giorno per permettere alla polizia britannica di concentrarsi sul trasferimento del feretro della Regina Elisabetta II da Edimburgo a Londra. Questo rinvio ha di certo penalizzato il Napoli di Luciano Spalletti, visto che così avrà un giorno in meno per preparare lo scontro diretto di domenica contro il Milan. Tuttavia per il tecnico toscano le brutte notizie non sono finite. 

Lozano al Maradona
Lozano (LaPress)

Napoli, brutte notizie per Spalletti: Lozano non si è allenato neanche oggi

Come comunicato dallo stesso Napoli, infatti, Lozano non si è allenato in mattinata per una sindrome influenzale. Questo è il secondo allenamento consecutivo che salta il messicano, visto che già ieri era rimasto ai box. Il calciatore potrebbe essere recuperato per la gara contro i Rangers, ma difficilmente inizierà dal primo minuto.

A sostituire Lozano, così come è già successo contro il Liverpool, sarà Matteo Politano. L’ex Sassuolo, dopo le polemiche di questa estate con Luciano Spalletti, sta giocando bene, soprattutto nel match contro i ‘Reds’, queste possibilità di scendere in campo dal primo minuto con più continuità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.