“Violare le disposizioni…”: Rangers-Napoli, assurda rivelazione prima del match

Clima teso nel Regno Unito dopo la scomparsa della Regina Elisabetta II. Per Rangers-Napoli pare possa emergere un’assurda decisione del club scozzese.

Mancano ormai poche ore alla seconda sfida di questa fase a gironi della Champions League per il Napoli. La squadra azzurra ha avuto un esordio esplosivo, con la vittoria conquistata contro il Liverpool, che ha di fatto confermato quanto gli azzurri abbiano raggiunto un livello di personalità tale da non farsi schiacciare da un avversario importante come i reds. Certo, la rosa è composta da tanti ragazzi giovani, ai quali servirà tempo soprattutto per darsi una quadra ben chiara.

Logo dell'uefa
Logo dell’Uefa (LaPresse)

Nel frattempo, però, i tifosi si godono il grande avvio in Champions, sperando che i ragazzi di Spalletti possano ripetersi anche stasera nella sfida contro il Glasgow Rangers. Un match contornato dalle polemiche, visto che i tifosi napoletani non saranno presenti. Tutto per la scomparsa della Regina Elisabetta II, che ha consegnato il Regno Unito ad un momento delicato, per il quale le forze dell’ordine non si sono sentite in grado di garantire l’ordine pubblico in vista del match in Scozia.

Glasgow Rangers-Lipsia in campo
Glasgow Rangers-Lipsia (LaPresse)

Napoli-Glasgow Rangers, l’assurda rivelazione a poche ore dal match

Il clima nel Regno Unito non è ovviamente dei migliori. La commemorazione della Regina durerà ancora qualche giorno, ed anche il calcio ovviamente ha risposto al lutto del paese. C’è, però, una disposizione Uefa contro la quale proprio il Glasgow Rangers potrebbe agire. Il club scozzese, cosi come tutti quelli che scenderanno in campo nel Regno Unito. ha ottenuto la possibilità di giocare con col lutto al braccio e senza far suonare prima della partita l’inno della Champions League.

Eppure, l’Uefa non ha acconsentito a quella che era un’altra richiesta, ovvero quella di far risuonare l’inno nazionale britannico al posto di quello della Champions. Richiesta respinta, ma in questo caso ill Glasgow Rangers – secondo quanto riportato oggi dal ‘Daily Mail’ – sembra pronto a violare questa disposizione, facendo risuonare l’impianto ‘God Save the Queen’. Gli altri match impegnati in Regno Unito sono Chelsea-Salisburgo e Manchester City-Borussia Dortmund, ed Arsenal-PSV Eindhoven che però è stata rinviata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.