Milan-Napoli, Pioli senza Leao: ecco chi lo sostituisce

Osimhen e Leao saranno assenti in occasione di Milan-Napoli e mister Pioli ha già scelto come sostituire l’attaccante portoghese.

Vincenti entrambe in Champions League. Il Napoli ha battuto il Rangers Glasgow mentre il Milan ha avuto la meglio sulla Dinamo Zagabria. Due risultati che sono lo specchio dell’ottimo momento che vivono entrambe le formazioni, protagoniste in Europa tanto quanto in Serie A. La sfida di domenica sera allo ‘Stadio San Siro’ sarà proprio per questo uno scontro al vertice: chi avrà la meglio, riuscirà a godersi il primato. Atalanta permettendo.

Pioli parla con Leao
Stefano Pioli e Leao, Milan (LaPresse)

Se Luciano Spalletti ha avuto conferme sulla fiducia che può dare a Matteo Politano, qualora non dovesse recuperare dallo stato febbrile Hirving Lozano, e ragiona sul delegare i compiti di Osimhen a Giovanni Simeone o Giacomo Raspadori, il tecnico Pioli studia per sostituire Rafael Leao.

Molto dipenderà dal tipo di partita che in casa i rossoneri cercheranno di interpretare ma, secondo ‘La Gazzetta dello Sport’, la maggior parte dei dubbi sono stati dissipati.

Il Milan esulta contro la Dinamo Zagabria
Esultanza squadra, Milan-Dinamo Zagabria (LaPresse)

Milan-Napoli, Pioli ha scelto il sostituto di Leao

Le opzioni che sta studiando l’allenatore sono tre. Una proposta tattica sarebbe quella di spostare Saelemaekers oppure adattare Brahim Diaz. Il jolly potrebbe però essere Krunic: il belga, infatti, ha già svolto quel ruolo in attacco in passato e può favorire nuovi spazi per Theo Hernandez. Inoltre, de Ketelaere sembra avere un piede piuttosto caldo per il gol.

Le scelte di Pioli ruotano intorno alle tre opzioni di cui sopra, ma anche ad un precedente non troppo rassicurante per il Milan. L’ultima volta in cui il tecnico rossonero provò Krunic in luogo di Leao con Diaz schierato da numero 10 era il dicembre dello scorso anno e la gara contro il Napoli terminò con la vittoria azzurra di misura, grazie a una rete di Elmas. Pioli ragiona, Spalletti fa lo stesso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.