“Bocciato dal Napoli”, ma ora gioca nel Real: retroscena beffa per ADL

Il Napoli è stato costruito in modo oculato dalla società di Aurelio De Laurentiis durante l’estate, ma secondo l’agente gli azzurri in passato non sempre hanno saputo cogliere la giusta occasione.

Il presente consente al club azzurro di non avere rimpianti o rimorsi rispetto alle operazioni di calciomercato condotte in passato. La squadra sta bene, in salute e compatta anche dopo l’addio di figure importanti come Insigne e Mertens in attacco e Koulibaly in difesa. Ciò sta permettendo a Luciano Spalletti alla stregua dei suoi predecessori di avere una rosa che lotta per il vertice della classifica.

De Laurentiis serio
Aurelio De Laurentiis, Napoli (LaPresse)

Uno dei calciatori che sta entusiasmando di più Napoli e la sua piazza è chiaramente il georgiano Kvaratskhelia, rispetto al quale Giuseppe Cannella, operatore di mercato, ha parlato così ai microfoni di ‘Radio CRC’ durante la trasmissione ‘Si Gonfia la Rete’: “È seguito da molti club, la guerra l’ha un po’ nascosto ma il Napoli è stato tenace e non ha mollato la presa”.

Il merito è indubbiamente del settore scouting del Napoli, ma non sempre in passato sarebbe stato altrettanto al passo con le grandi occasioni, secondo Cannella: “Gli ho portato tanti buoni giocatori, me li ha bocciati tutti”.

Mendy in azione
Mendy, Real Madrid (LaPresse)

“Il Napoli poteva avere il giocatore del Real Madrid”, il retroscena

“Due anni fa offrii al Napoli Nuno Mendes, che oggi è un punto di forza del PSG. Quando propongo Mendy, che adesso giocare nel Real Madrid, a soli 2,5 milioni di euro, devi prenderlo in considerazione…Kim è costato 2.5 milioni dai turchi, poi tu arrivi dall’Europa e lo paghi 15, la bravura dov’è? Io ritengo Giuntoli uno dei direttori sportivi più tenaci del calcio europeo”, rivela Cannella, che avrebbe quindi qualcosa da rimproverare al carpe diem del Napoli.

L’operatore di mercato internazionale infine commenta l’indiscrezione su Kim Min-Jae al Manchester United: “Bisogna pensarci immediatamente. Se vengono a prendersi Kim, allora va cercato subito uno come lui. Se fai una plusvalenza di circa 30 milioni in soli 6-7 mesi, non c’è da chiederselo ma bisogna avere il sostituto”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.