Napoli, pessima notizia e sentenza netta: “Ora è il momento di…”

In casa Napoli gli azzurri sorridono per un ottimo inizio di stagione. Gli azzurri sono alle prese anche con situazioni non molto semplici.

Il Napoli è una delle grandi rivelazioni di questo inizio di stagione. Il club azzurro non ha mai perso ed ha offerto ottime prestazioni nonostante le cessioni. La squadra gira benissimo e Spalletti è riuscito ad utilizzare al meglio quasi tutti gli esponenti della rosa. Al momento il Napoli è primo sia in Serie A che in Champions League.

Spalletti Napoli
allenatore del Napoli Luciano Spalletti (Lapresse) Ultimecalcionapoli

Il giornalista di TeleA Paolo Del Genio è intervenuto ai microfoni di Kiss Kiss Napoli ed ha parlato del prossimo match di campionato, la sfida casalinga contro il Torino di Juric. Ecco le sue parole: “Non esistono partite senza insidie e le squadre di Juric sono davvero molto complicate da affrontare”.

Del Genio poi, con un pizzico di ottimismo in più, ha chiarito: “Nel calcio tutti i problemi si possono superare e il Napoli ha le qualità per andare oltre. Bisogna fare un match di grande attenzione, soprattutto nei momenti chiave della partita”. Il Napoli è pronto e nei prossimi giorni affronterà prima il Torino e poi l’Ajax.

Lozano Napoli
Hirving Lozano, attaccante del Napoli (Lapresse) Ultimecalcionapoli

Napoli, Del Genio preoccupato da Politano

Il giornalista ha poi continuato parlando dell’infortunio di Matteo Politano. L’azzurro era uno degli uomini del momento, a segno con Rangers e Milan, ma con i rossoneri è stato costretto al cambio a causa di un infortunio. Ecco le sue parole in merito:

“L’assenza di Politano è una brutta notizia, si è fatto male nel suo momento migliore e non ci voleva. In una stagione lunga servono sempre alternative importanti che non fanno rimpiangere i titolari. E’ arrivato il momento di Lozano che deve riscattarsi dalle ultime prestazioni”. Del Genio ha sottolineato che gli azzurri hanno fatto molto bene recentemente nonostante lo stop per infortunio di Victor Osimhen.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.