Atalanta-Napoli, adesso è emergenza: due top sono out, è tutto vero

Pessime notizie giungono quando mancano meno di due giorni ad Atalanta-Napoli, tra i big match della 13esima giornata di Serie A.

Ultima sfida in trasferta per il Napoli, prima che la Serie A vada in pausa fino al prossimo 4 gennaio, quando riprenderà post Mondiali di Qatar 2022. L’impegno contro l’Atalanta a Bergamo è indubbiamente il più importante e stimolante per gli azzurri. La squadra di Luciano Spalletti dovrà misurarsi con la seconda in classifica, la quale si trova a 5 punti di distanza proprio dalla capolista napoletana.

Spalletti e Gasperini si salutano
Luciano Spalletti e Gian Piero Gasperini (LaPresse)

Come ci arrivano entrambe le formazioni a questo incontro? Il Napoli sarà reduce dalla prima sconfitta stagionale, quella indolore contro il Liverpool ad Anfield, ma piuttosto orgoglioso di se stesso per l’esaltante cammino tra campionato e kermesse continentale. Una sola sconfitta da inizio stagione chiarisce perfettamente la situazione del Napoli, che ha avuto comunque pochissimo tempo per rifiatare.

L’Atalanta ci arriva in forma, ma con qualche problema di formazione a causa dell’assenza confermata nel pomeriggio di Luis Muriel, e de Roon e Zappacosta out. Anche Duvan Zapata è da valutare.

Muriel concentrato
Luis Muriel, Atalanta (LaPresse)

Atalanta-Napoli, Nebuloni: “Tre assenti e uno dubbio per Gasperini”

Ai microfoni di ‘Radio Kiss Kiss Napoli’ durante ‘Radio Goal’ è intervenuto il giornalista di ‘SKY’, Massimiliano Nebuloni con gli ultimi aggiornamenti: “Il rendimento dell’Atalanta era ancora più inimmaginabile di quello del Napoli, poiché era alla fine di un ciclo senza i presupposti per un secondo posto alla vigilia del match contro gli azzurri. Sulla carta la squadra di Spalletti è strafavorita, Gasperini proverà sulla sua pelle cosa significhi giocare contro una squadra di così tanto qualità”.

Sulle condizioni dei giocatori orobici il collega afferma, considerata l’assenza di Muriel: “Bisognerà capire anche Zapata, che ha disputato un paio di spezzoni di partita senza ancora entrare al massimo della forma. Magari sarà usato a partita in corso. Non ci saranno, invece, De Roon e Zappacosta”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.