Napoli, De Laurentiis ha deciso: Spalletti e tifosi al settimo cielo

Una decisione che già adesso sta convincendo i tifosi del Napoli. Aurelio De Laurentiis ha deciso cosa fare con Spalletti. 

Il Napoli ha cominciato ad alta velocità questa stagione. Ad oggi gli azzurri sono primi in campionato, ed hanno chiuso il girone di Champions da capolista, arrivando anche davanti al Liverpool nonostante l’ultima sconfitta patita ad Anfield Road (2-0). Segno che quanto fatto di buono fino a questo momento ha portato a risultati più che positivi, che stanno spingendo gli azzurri ben oltre le attese.

Aurelio De Laurentiis saluta
Napoli, De Laurentiis ha deciso: Spalletti e tifosi al settimo cielo (LaPresse) Ultimecalcionapoli.it

Merito di tutti. Dei giocatori che in campo stanno mettendo tutto, e stanno stupendo (soprattutto i nuovi arrivati in estate). Merito di presidente e società, abili a costruire una squadra competitiva in sede di calciomercato, al netto di quelle che sono state le partenze illustri degli ex big azzurri.

Ma anche merito del grande lavoro di Luciano Spalletti. L’allenatore è di fatto il coordinatore di questo importante avvio di stagione che sta tenendo il Napoli in alto sia in campionato che in Europa. Una preparazione che ad oggi mostra dei risultati strabilianti, con una che si dimostra in gran forma anche sotto il punto di vista fisico.

Napoli, De Laurentiis ha deciso: il piano per Spalletti

Insomma, la firma in calce dell’allenatore sembra evidente. Proprio per questo c’è la necessità di dare un segnale da parte del club per quanto riguarda la direzione tecnica. Spalletti è il regista indiscusso di questo importante avvio di stagione, ed è proprio questo che pare abbia spinto De Laurentiis a prendere una decisione importante sull’allenatore azzurro.

Secondo quanto riportato da ‘Il Mattino’, infatti, De Laurentiis avrebbe un piano ben preciso per quanto riguarda il futuro della panchina. Sul contratto di Spalletti c’è una clausola unilaterale, che permetterebbe al Napoli di blindarlo fino al 2024. Ecco, la volontà del patron sarebbe proprio quella – si legge – di esercitare questa opzione, di fatto tenendosi ben stretto il lavoro del tecnico anche per i prossimi anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.