Napoli, un gol storico a Bergamo: spunta l’incredibile record

Una vittoria importante ed un gol storico. Il Napoli festeggia a Bergamo, ma c’è un azzurro che ha raggiunto un record importante.

Fa rumore la vittoria del Napoli, conquistata al Gewiss Stadium contro l’Atalanta. Gli azzurri hanno cosi creato un solco alle proprie spalle, con l’Atalanta che ora dista 8 punti ed il Milan a -9 (con i rossoneri però impegnati in questi minuti contro lo Spezia). Un successo che di fatto conferma uno strapotere fisico e mentale dei giocatori azzurri, anche considerando gli accadimenti della settimana (le due rapine a Kvara e la moglie di Kim).

Il Napoli esulta per la vittoria
Napoli, un gol storico a Bergamo: spunta l’incredibile record (LaPresse) Ultimecalcionapoli.it

Il Napoli prosegue la sua corsa, e l’ha fatto anche al netto dell’assenza del giocatore georgiano, per la quale gli stessi tifosi erano molto preoccupati. L’ha sostituto un ottimo Elmas, autore del gol dell’1-2 definitivo. Prima del macedone, però, a firmare il pareggio (primo colpo per la rimonta) è stato ancora Victor Osimhen. Anche il nigeriano, di fatto, si conferma in un ottimo stato di forma.

Victor Osimhen esulta
Napoli, un gol storico a Bergamo: spunta l’incredibile record (LaPresse) Ultimecalcionapoli.it

Napoli, il gol di Osimhen è storico: spunta il record

Un gol di testa che è andato a sfruttare anche il cross al bacio di Piotr Zielinski. Osimhen non ha deluso le attese, con il nigeriano che ha infilato un gol che di fatto è ancora storico. Si, perchè il numero 9 azzurro a infilato a Bergamo il gol numero 32 in Serie A ed ha raggiunto un record importante.

L’ex giocatore del Lille, infatti, è il nigeriano che ha firmato più reti nel massimo campionato italiano. Prima di lui, infatti, era fermo a 31 Simy. Una statistica che conferma non soltanto l’importanza di Osimhen per il Napoli, ma anche l’impatto avuto dal giocatore all’interno del contesto italiano. Il tutto considerando anche i tanti momento di infortunio (alcuni anche lunghi) vissuti dallo stesso Osimhen.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.