Attenzione Napoli, la sentenza è durissima: piovono denunce

Il questore di Napoli Giuliano ha inflitto svariati Daspo. Per altre persone già denunciate è stata avviata la stessa procedura

Piovono denunce. La Questura attraverso un comunicato ha fatto sapere che 35 persone sono state denunciate e 17 sono state oggetto di provvedimenti di Daspo. Gli episodi fanno riferimento anche alle partite casalinghe contro Monza, Ajax e Bologna.

De Laurentiis rabbuiato: diversi tifosi del Napoli fermati dal Daspo
De Laurentiis rabbuiato: diversi tifosi del Napoli fermati dal Daspo (Ansa Foto) UltimeCalcioNapoli.it

La Questura di Napoli ha spiegato tutto in un comunicato. Una nota ufficiale diffusa in queste ore e che ha fatto chiarezza sulle decisioni e i provvedimenti adottati.

Alcuni episodi fanno riferimento alla partita di Champions League contro l'Ajax
Alcuni episodi fanno riferimento alla partita di Champions League contro l’Ajax (LaPresse) UltimeCalcioNapoli.it

Napoli, sfilza di Daspo e denunce: c’è il comunicato della Questura

Per ciò che concerne la gara dello scorsi 21 agosto contro il Monza, il questore di Napoli ha previsto il Daspo nei confronti di due tifosi, di rispettivamente 18 e 20 anni, poiché poco prima dell’inizio della sfida hanno scavalcato più volte dal settore inferiore della curva B a quello superiore. Già in precedenza erano stati denunciati durante manifestazioni sportive per lo stesso motivo.

Per lo stesso motivo è stato applicato un analogo provvedimento nei confronti di un 21enne che ha compiuto il gesto passando da un settore all’altro della curva B in occasione del match tra Napoli e Ajax di Champions League.

Provvedimenti più duri nei confronti di altri sostenitori del Napoli sono stati inoltre applicati dal questore Alessandro Giuliano. Sei Daspo sono stati inflitti a persone di età compresa tra i 29 e i 46 anni. “Quattro delle quali condannate per violazione in materia di stupefacenti, un’associazione per delinquere, rapina e ricettazione ed un’altra per porto di armi od oggetti atti ad offendere”.

Periodi che vanno dai 4 ai 7 anni invece sono stati emessi per altre sei persone tra i 26 e i 41 anni. In questo caso il provvedimento prende in esame una manifestazione contro le misure di contenimento della pandemia da Covid-19 che si è svolta a Napoli ad ottobre 2020 poiché in tale circostanza sono stati responsabili di gravi disordini ricevendo denunce per reati aggravati dalla finalità terroristica e dal metodo mafioso.

Per Napoli-Ajax, infine, sono state denunciate 30 persone, registrate dai sistemi di videosorveglianza dello stadio. Tra queste presenti anche 7 minorenni. Motivo: scavalcamento dal settore inferiore a quello superiore delle curve A e B. Altre cinque inoltre sono state denunciate per essersi rese protagoniste dello stesso gesto, in curva B, in occasione del match con il Bologna. Per tutti questi è stata avviata la procedura finalizzata all’emissione del Daspo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.