Napoli, il presidente ha un timore e spiazza: tifosi gelati

Il Napoli dovrà affrontare Empoli e Udinese prima dello stop della Serie A, ma il presidente ha un grande timore rispetto al futuro degli azzurri.

Il prossimo avversario del Napoli arriverà domani pomeriggio alle 18:30 allo ‘Stadio Diego Armando Maradona’ e sarà l’Empoli di Paolo Zanetti. Gli azzurri sono carichi dopo la vittoria del match contro l’Atalanta a Bergamo, ovvero uno degli “esami” più difficili di questa prima parte di stagione. Nonostante l’assenza di Kvaratskhelia a causa di una lomblagia last-minute, gli azzurri si sono imposti con una rete di Victor Osimhen e il raddoppio di Eljif Elmas.

Osimhen esulta in Atalanta-Napoli
Victor Osimhen, Atalanta-Napoli (LaPresse)

Quattordicesimo in classifica, l’Empoli si presenterà con la voglia di chiudere bene il 2022 e con l’ansia di racimolare punti per allontanarsi il più possibile dalla zona calda della classifica.

Ne ha parlato Fabrizio Corsi, presidente della squadra toscana, intervenuto ai microfoni di ‘Radio Goal’ sulle frequenze di ‘Radio Kiss Kiss Napoli’.

Corsi saluta Barone
Fabrizio Corsi, Empoli (LaPresse)

Verso Napoli-Empoli, Corsi: “Spero che gli azzurri vincano lo scudetto, ma…”

“Rischiamo di fare una brutta figura e poi resta addosso. Dopo il Napoli ci tocca la Cremonese, un avversario che lotta con noi per la salvezza, quindi l’obiettivo è uscire dallo Stadio Maradona senza ossa rotte”, ha dichiarato il patron dell’Empoli. Poi ha proseguito: “Speriamo di dare del filo da torcere alla squadra di Luciano Spalletti. Vogliamo che i nostri giovani facciano bene. Non mi sorprende che il Napoli studi i nostri giocatori. Anche loro hanno uno Scouting molto attento e i risultati sono sotto gli occhi di tutti”.

Sul Napoli primo in classifica, il presidente Fabrizio Corsi poi dichiara in diretta: “Io spero che vincano lo scudetto, ma temo che ci sia troppo entusiasmo. Non è facile gestire il calore della piazza di Napoli. Dal punto di vista tecnico, invece, non ci sono dubbi. Il Napoli è molto forte”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.