Il Napoli vola, ma arriva una doccia gelata per l’azzurro: c’è l’annuncio

Il Napoli continua a macinare gol e vittorie in Serie A, ma per l’attaccante azzurro è in arrivo una pessima notizia.

La vittoria di ieri contro l’Atalanta consente al Napoli di allungare in classifica sulla seconda posizione, adesso occupata dal Milan. Merito di una squadra solida in difesa e letale in attacco. Un reparto offensivo che, in questo momento, risulta essere il migliore del campionato.

Giovanni Simeone
Simeone, Raspadori e Kvaratskhelia in campo con il Napoli (LaPresse) UltimeCalcioNapoli.it

Eppure paradossalmente nessuna delle tre punte del Napoli sarà al Mondiale che tra pochi giorni inizierà in Qatar. Se Raspadori e Osimhen non potranno esserci perché le rispettive nazionali, Italia e Nigeria, non sono qualificate, per l’altro attaccante azzurro, Giovanni Simeone, il mancato viaggio in Qatar dipenderà esclusivamente dalla mancata convocazione.

L’attaccante ex Verona infatti non risulterebbe, secondo quanto riportato da Olè, nella lista dei 32 preconvocati del CT Scaloni. Le possibilità di Simeone di partire con l’Albiceleste a dire il vero era già poche, ma adesso sembrerebbe arrivata l’ufficialià. Simeone dovrà quindi, come i suoi due compagni di reparto, guardare i Mondiali per televisione.

Giovanni Simeone
Giovanni Simeone esulta dopo un gol in Champions League (LaPresse) UltimeCalcioNapoli.it

Napoli, Simeone escluso dalla lista del CT Scaloni: niente Mondiali per lui

Si assottiglia quindi la lista dei napoletani che partiranno per il Mondiale. Quello che potrebbe essere un mezzo sorriso per Spalletti e per i tifosi, visto che comunque i calciatori non saranno soggetti a fatica e a possibilità di infortunarsi in Qatar, è invece una delusione per il Cholito Simeone.

A nulla sono valse le ottime medie di inizio di stagione. Scaloni ha optato per un reparto offensivo che, in attesa della definitiva scrematura sarà composto, oltre alla stella Lionel Messi, da Lautaro, Joaquin Correa, Nicolas Gonzales, Alvarez e Di Maria. Da valutare anche il recupero di Dybala, con Angel Correa e Thiago Almada che al momento sono i più a rischio taglio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.