Addio al Mondiale: Serie A, tegola pesantissima in extremis

Che botta in Serie A, la tegola è pesantissima e ora il titolare dovrà saltare il Mondiale. L’infortunio è davvero brutto, che shock per i compagni

Ultimo turno di campionato per la nostra Serie A, che da domani si fermerà per far spazio al Mondiale 2022 in Qatar. Tanti i calciatori che dai club italiani partiranno alla volta della competizione più importante al mondo, anche se non mancheranno le esclusioni eccellenti e quelle dell’ultimo minuto (le più pesanti e dolorose).

Pallone della Serie A
Serie A, che tegola in extremis (LaPresse) Ultimecalcionapoli.it

È il caso di Bartlomej Dragowski dello Spezia, che oggi è stato costretto a dire addio all’imminente Mondiale e, probabilmente, anche ai campi della Serie A per tanti e tanti mesi. L’ex portiere della Fiorentina è stato vittima di un infortunio davvero scioccante nel corso di Verona-Spezia, che ha lasciato tutti i presenti senza parole.

Dragowski in campo
Dragowski, la tegola è tremenda (LaPresse) Ultimecalcionapoli.it

Tegola tremenda per Dragowski in Verona-Spezia: addio al Mondiale con la Polonia

Per il connazionale di Piotr Zielinski, dunque, niente Qatar 2022. Nel corso del primo tempo al Bentegodi, Dragowski è rimasto coinvolto in un contrasto in uscita con lo scaligero Lasagna, provocando un contatto che gli ha completamente girato la caviglia. Subito le lacrime per il polacco e subito lo shock per i suoi compagni, rimasti colpiti dalla posizione innaturale ormai assunta dalla caviglia dello stesso Dragowski.

Un vero e proprio colpo durissimo per questo ragazzo, che da poco era rientrato da un infortunio e che si preparava ad essere il numero due di Szczesny con la Nazionale della Polonia al prossimo Mondiale. Adesso l’augurio di tutti i tifosi spezzini e degli appassionati di calcio è di rivedere Dragowski quanto prima in campo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.